04202018Ven
Last updateGio, 19 Apr 2018 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il patrono di Porto San Giorgio balla al ritmo della Big Band di Demo Morselli

psgpatrono

C’è anche un partner culinario per il 24 aprile che si chiuderà con i fuochi d’artificio: De Carlonis che venderà piatti di pasta con il ricavato che andrà alla Croce Azzurra.

PORTO SAN GIORGIO – Sport, cultura, cibo, musica: che festa per il patrono. Oltre un mese di celebrazioni per un calendario allargato che accompagna la cittadina nel risveglio primaverile al costo di 24mila euro. Il top si raggiunge nella due giorni 23-24 aprile quando le celebrazioni religiose per il patrono, messa e processione, si uniscono all’ospite clou in piazza Matteotti, ovvero la Big Band di Demo Morselli e Marcello Cirillo, volti musicali di Rai 2. C’è anche un partner culinario per il 24 aprile che si chiuderà con i fuochi d’artificio: De Carlonis che venderà piatti di pasta con il ricavato che andrà alla Croce Azzurra.

Se i due giorni sono l’apice di una ricca programmazione, le settimane prima e dopo si alternano tra le finali di bocce (21 aprile), il teatro dialettale (15 aprile), il battaglione Batà (30 aprile) e mostre dei fiori (19 e 20 maggio). “In vista dell’estate – prosegue la Baldassarri – stiamo pianificando una comunicazione online comune, con gli esercenti, per far conoscere il brand di Porto San Giorgio”.

Investe sul patrono l’amministrazione Loira: “La arricchiamo, riproponendo appuntamenti dal punto di vista dell’intrattenimento. Due mesi che sono la finestra sull’estate. Un calendario ricchissimo che soddisfa ogni categoria, dai piccoli ai più anziani. Dalle letture per i bambini in biblioteca, iniziativa riuscitissima, fino al concerto della banda. Attraverso questo calendario Porto San Giorgio si mette in mostra” ribadisce il sindaco Nicola Loira.

Ovviamente imperdibile il 22 la fiera, che quest’anno verrà accompagnata da un evento al mercato coperto: “Musica tra i mercati, come avviene in molte parti d’Italia. Cocktail e dj dalle 17 fino alle 22 per dare ai giovani un luogo, su cui noi vogliamo investire sempre più” chiosa Valerio Vesprini. Torna anche il primo maggio, con spettacoli per bambini, giochi e concerto in piazza, oltre a un torneo di calcio giovanile con Inter, Juventus, Napoli, Verona, Udinese e una squadra Ceca che giocheranno tra Pedaso, Porto San Giorgio e Fermo, dove si giocherà la finale. 

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.