06252018Lun
Last updateLun, 25 Giu 2018 12am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Quote rosa. Se ne va l’alieno Marcattili. “Mi dimetto, ma Loira ha la mia massima stima”

loiramarcattili

L’ex assessore promette collaborazione. Il sindaco: “Lavorerò per far sì che possa contribuire”.

di Raffaele Vitali

PORTO SAN GIORGIO – E a parlare è Giampiero Marcattili. “L’assessore uscente sono io, ho già dato le dimissioni. Il commercio non è più di mia competenza”. Parla l’assessore e non apre Nicola Loira, seduto al suo fianco: “La mia disponibilità a ricoprire o no il ruolo era stata chiarita da subito con il sindaco, fin dall’inizio del mandato. Loria mi aveva voluto e come sempre detto mi sento un privato prestato alla politica. Per me fare un passo indietro non sarebbe stato un problema”. È lui la ‘vittima’ delle quote rosa, della parità di genere: “Stimo i miei colleghi di Giunta, giusto che sia io a uscire. Gli altri hanno un percorso formativo diverso dal mio”. E nel salutare sfata il mito dell’assessore: Il cittadino pensa che si un ruolo di privilegio. E invece è il contrario. Metto disposizione competenze ed energie per la città. Il sacrificio è un impegno che può pregiudicare anche equilibri familiari”.

Entra poi nel merito dei dieci mesi. “Non ho rammarico. La fiducia in Nicola è la stessa de primo giorno. E se servirà continuerò a collaborare. Mi sento parte della maggioranza e parteciperò alle riunioni”. È finito il suo tempo e Marcattili non perde la sua calma: “Se non ci fossero state le quote rosa, avrei finito il mio mandato, grazie al rapporto messo in piedi con le associazioni di categoria che sono fondamentali per poter agire insieme alla macchina comunale”. Il sassolino è sulla minoranza: “Spero che questa breve esperienza possa dare un segnale che è di cercare una collaborazione con tutte le parti, minoranza inclusa. Perché questa è una città che vive in costante campagna elettorale. Poi che la legge andasse rispettata, siamo tutti d’accordo”.

E l’ultimo punto è quello su cui torna Nicola Loira: “Il fatto che qui si viva sempre in campagna elettorale, lo dimostra questa vicenda. A Civitanova si vive tutto in maniera diversa, perché le forze politiche capiscono che non è sulle quote rosa che si gioca il futuro della città”. Voce pacata quella del sindaco: “Ringrazio Marcattili per abnegazione e tenacia, per il suo spirito di servizio nel lavoro. Lo ringrazio per la sua fiducia e stima nei miei confronti. Io l’ho voluto fortemente, anche in amministrazione perché ho scommesso sulle sue capacità. È un alieno, è distante ed ha uno spessore umano rispetto al panorama politico cittadino”. E tanto è il rapporto che “troveremo un modo per collaborare e farlo contribuire”.

Il nuovo assessore non prende il commercio, “perché non conosco una persona che abbia questo rapporto con le categorie”, ma avrà bilancio, tributi e finanziamenti europei, “dove si gioca la partita fondamentale per il futuro degli enti locali e della città”. Infine, la botta: “La questione della parità di genere non è mai interessata a nessuno in questa città. È stata solo una battaglia politica combattuta per indebolire questa amministrazione. La prova è venuta che su 19 donne che si sono presentate, solo un paio si sono presentate per la propria qualità di assessore. Le altre erano lì per una battaglia politica”.

C’è poi un lato umano, che Loira riconosce: “Da un punto divista personale ne esco mortificato, ma non mi sono mai sentito maschilista perché ho avuto il conforto dei cittadini su questo. Fino a quando sono arrivato al Tar ero convinto di non dover cambiare, poi ha vinto l'opportunità. E per questo dico grazie a Marcattili che non mi fa pesare la scelta: per me lui era una scommessa vinta. A lui non ho chiesto la festa, ma di relazionarsi con la realtà economica cittadina. Dal punto di vista politico si riparte cercando di non disperdere il lavoro fatto. Ora ho una nuova Giunta, con un tecnico che prende un ruolo chiave”. Perché non ha fatto il Pd un passo indietro: “Non l’ha fatto e io non l’ho chiesto. Ma sarebbe stato tutto più semplice, come fatto cinque anni fa” conclude secco Loira.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.