09212018Ven
Last updateGio, 20 Set 2018 9pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Riqualificazione al Pic Pesca, nuova copertura e porte. E tre telecamere in più

picpescabrutto

E siccome una volta riqualificato, il porto peschereccio lo si vorrebbe mantenere anche pulito, verrà implementato il sistema di videosorveglianza mediante l’installazione di altre tre telecamere poste sui pali della pubblica illuminazione.

PORTO SAN GIORGIO – In attesa di dirimere la questione canoni e gestione del porto che vede il Comune impegnato in un braccio di ferro con la società Marina, attuale gestore, l’amministrazione comunale guidata da Nicola Loira interviene con dei lavori di riqualificazione della parte pubblica.

“Intendiamo con il presente progetto riqualificare la parte peschereccia del Porto in particolare si prevede di intervenire oltre che sull’immobile denominato PIC Pesca, dedicata agli operatori della piccola pesca, anche sull’area portuale/banchina” precisa la delibera di Giunta numero 42 del 15 febbraio che va così a migliorare le condizioni di un’area già sottoposto a videosorveglianza.

È stato così redatto il progetto dall’ingegner Stefano Sisi e dal geometra Samuele Mandolesi, entrambi dipendenti comunali, che prevede più tipologie di lavori per quasi 70mila euro di investimento. “All’interno del Pic Pesca gli interventi consistono nella rimozione e rifacimento dell’impermeabilizzazione della copertura degli immobili che oramai non garantisce più una efficiente tenuta, nella rimozione e rifacimento dell’intera struttura della tettoia realizzata in aderenza ai fabbricati che risulta fortemente ammalorata, tanto da dare un’impressione di forte degrado della struttura nel suo complesso”.

Doppia finalità quindi: migliorare le condizioni e dare una immagine migliore. Si spiega così il secondo intervento previsto per il Pic: “La sostituzione delle porte esterne che risultano fortemente danneggiate dall’azione corrosiva tanto da essere pericolanti”. A questo si aggiunge l’attenzione per la banchina con il posizionamento di barriere di sicurezza tipo mini new jersey posti. “Tali barriere – spiegano i progettisti - hanno lo scopo di evitare la caduta accidentale in mare di mezzi e di rafforzare visivamente la linea di demarcazione tra la corsia di marcia e la banchina portuale”.

E siccome una volta riqualificato, il porto peschereccio lo si vorrebbe mantenere anche pulito, verrà implementato il sistema di videosorveglianza mediante l’installazione di altre tre telecamere poste sui pali della pubblica illuminazione.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.