12112017Lun
Last updateLun, 11 Dic 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Foresi, un Natale a ritmo swing con la Cna: "Cantare per i terremotati è la cosa più naturale"

cna psg foresi

La Cna si conferma interlocutore del Comune: “Ha dimostrato capacità di coinvolgimento. Il mio è un cappello alla città, che non manchi a questa serata a pochi giorni del natale” ribadisce Nicola Loira. L’artefice della consulta delle associazioni è Marcattili, che con la sua anima da commerciante ha saputo tessere la rete.

PORTO SAN GIORGIO – ‘Note di solidarietà per uno Swing Christmas’: Alessandro Quinzi e Luciana Testatonda, Cna, spiegano la dinamica di un mercoledì 20 dicembre da non perdere. Vicino a loro degli sponsor privati e il Comune.

“Il tavolo delle associazioni voluto dall’amministrazione Loira funziona” sottolineano i referenti degli artigiani. Dal natale ‘commerciale’ a quello solidale con l’iniziativa della Cna di Porto San Giorgio che ha unito la musica di Riccardo Foresi alla vendita dei prodotti delle aziende colpite dal sisma che nella piazzetta di fronte al teatro venderanno il 20 dicembre le loro eccellenze. “Il mercatino agroalimentare è imperdibile, perché si potrà creare proprio una strenna natalizia. Parte dell’incasso dello spettacolo andrà al comune di Amandola, dove abbiamo un ufficio e dove siamo stati impegnati in prima linea”. Non hanno avuto dubbi nello scegliere la città dei Sibillini. “La vendita dei biglietti è in tutte le sedi della Cna e presso Amadeus, il negozio di dischi. Il prezzo è di 5 euro, un modo per avere più persone possibili”.

La Cna si conferma interlocutore del Comune: “Ha dimostrato capacità di coinvolgimento. Il mio è un cappello alla città, che non manchi a questa serata a pochi giorni del natale” ribadisce Nicola Loira. L’artefice della consulta delle associazioni è Marcattili, che con la sua anima da commerciante ha saputo tessere la rete: "Questo natale collettivo è un ottimo modo di guardare al 2018”.

Quando c’è da fare del bene Riccardo Foresi non si tira mai indietro: “Solidarietà e beneficenza per le persone e un pensiero alla mia famiglia che risiede dentro il cratere. Io sono un sangiorgese adottivo. Lo spettacolo di Natale, per via del repertorio, è quello che mi piace di più. Riporto i successi internazionali in chiave swing. Tra l’altro è la prima volta che mi esibisco a Porto San Giorgio”.

Sul palco con Foresi ci saranno quattro musicisti: Stefano Serafini (tromba), Mauro Gubbiotti (piano), David Padella (contrabbasso) e Roberto Strappelli (batteria). Non potevano mancare i commercianti, a cominciare da Nicola Cococcioni: “Non potevamo dire di no. Il motivo è nobile, vogliamo far sentire la nostra vicinanza ai terremotati. E poi, avendo il teatro a 30 metri era doveroso sostenerlo”. La ditta Gte è solidale: “So cosa significhi aiutare le persone, faccio volontariato, non potevamo dimenticare”. E come stanno le imprese: “Loro hanno reagito, ma gli aiuti non hanno avuto i tempi sperati. Noi li aiutiamo nelle procedure, dalla white list al supporto con l’impiantistica. Cerchiamo di farli diventare protagonisti della ricostruzione” ribadisce Luciana Testatonda. 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.