11222017Mer
Last updateMer, 22 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Niente touch, i dinosauri sono veri e dominano P.S.Giorgio. "Ecco il parco per ogni età" (video)

dino1
dino2

“Arriveranno persone da tutta la Regione per ammirare questi colossi. perché questo è qualcosa di bello, suggestivo, che va oltre l’ordinario” prosegue mentre la gente entra, strappando i primi biglietti.

PORTO SAN GIORGIO – Si vedono dalla strada, ma trovarcisi sotto fa tutto un altro effetto. Ha aperto i cancelli ‘World of Dinosaurs’ il parco tematico realizzato a Pian della Noce. Nove euro per venire catapultati indietro nel tempo di 200milioni.

Non c’è il touch screen, ma c’è il tocco vero con le mani, perché i dinosauri si guardano ma si accarezzano anche, senza però poterci salire sopra. Vicino a ognuno dei 55 modelli, di ogni dimensione, incluso uno immenso da 24 metri di lunghezza e sei di altezza. Ce ne sono anche cinque che si muovono ed emettono suoni, per la gioia dei più piccoli che si avvicinano tra il preoccupato e il curioso.

Perché il bello di questo parco, di per sé semplice e non certo post moderno, è che sembra vero e non è filtrato da uno schermo, come un classico videogame. Si può scegliere il dinosauro preferito e cattarsi una foto insieme, riportando un ricordo unico. Un progetto che riempirà il natale sangiorgese, ma non solo. E per questo Nicola Loira ha coinvolto Fermo e Porto Sant’Elpidio. “Un parco che, grazie alla società proprietaria, da oggi ha una nuova illuminazione, visto che hanno raddoppiato tutti i punti luce” ribadisce il sindaco tagliando con soddisfazione il nastro.

“Arriveranno persone da tutta la Regione per ammirare questi colossi. perché questo è qualcosa di bello, suggestivo, che va oltre l’ordinario” prosegue mentre la gente entra, strappando i primi biglietti. Si potrà anche mangiare all’interno, sia usando il chiosco posizionato, che portandosi del cibo da casa. “L’importante è tenere pulito” ricordano gli organizzatori.

Vicino a ogni dinosauro c’è un pannello esplicativo che racconta la tipologia dell’animale, le sue dimensioni, le attitudini e il momento in cui è scomparso. “La società è stata così gentile da permetterci anche di avere uno sconto per le scuole di Porto San Giorgio, che pagheranno la metà del biglietto”. E siccome il parco vuole essere un luogo per le famiglie, ecco, fino alla chiusura di febbraio, il pacchetto due più due, genitori e due figli a 24 euro. Secondo l’assessora Baldassarri, affiancata dal collega Marcattili, “è un evento che ha finalità promozionali per Porto San Giorgio ed è un incentivo per la successiva stagione estiva. È questa la direzione verso cui bisogna andare per favorire l’aumento delle presenze turistiche”. Coniugando turismo a cultura: “È un parco che fa viaggiare nella storia, creando un percorso didattico-culturale che può attrarre diverse fasce di età” conclude Gramegna.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.