11222017Mer
Last updateMer, 22 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Parità di genere, tra Agostini, "persi sei mesi", e Loira, "trovo la donna", il Tar sceglie l'attesa

municipio psg

Entro lunedì ci sarà l’ordinanza che o accoglierà la sospensiva, dando al sindaco un tempo entro cui provvedere, o la rigetterà valutando l’impegno di Loira. La causa resta però in piedi.

ANCONA – Decisione indifferibile necessaria da sospendere la Giunta? No. Per adempiere? No, perché lo starebbe già facendo. Diverso sarebbe stato se il sindaco Niola Loira si fosse presentato davanti al tar di Ancona per dire ‘la donna non la trovo’.

La discussione sulla mancata parità di genere nella Giunta di porto San Giorgio si è chiusa con l’avvocato Andrea Agostini che sottolinea come non ci sia stata una istruttoria del Comune. “Non è una istruttoria una mail mandata dalla mail personale del sindaco a venti persone, tra cui non c’è Catia Ciabattoni, assessore per cinque anni di questo sindaco”. Si è chiusa con il sindaco avvocato Loira che ha ribadito il percorso fatto e che non riteneva l’ex assessore la persona giusta per un posto in Giunta.

Insomma, alla fine il Tar ha riconosciuto al sindaco l’impegno a mettere la donna e riequilibrare gli assessori. Da qui, probabilmente, la non necessità della cautelare. “Sarebbe servita per rimediare, ma di fronte a Loira che ha confermato di aver avviato l’iter per inserirla, diventa discutibile” ammette Agostini che ha però ribadito l’esigenza: “Loria ha solo sottoscritto un rientro politico, senza certezze. E comunque abbiamo buttato oltre sei mesi”.

Molto si è dibattuto sull’interesse di due consiglieri uomini in questa storia, solo il terzo ricorrente è una donna: “L’interesse è collettivo, si parla id parità di genere, non di quote rosa. Motivo per cui il ricorso è stato fatto da due uomini e una donna che ha espresso la sua volontà di entrare in giunta per ragioni politiche e non certo di legge” ha ribadito Agostini nel suo intervento.

Entro lunedì ci sarà l’ordinanza che o accoglierà la sospensiva, dando al sindaco un tempo entro cui provvedere, o la rigetterà valutando l’impegno di Loira. La causa resta però in piedi. A Sant’Elpidio il Comune non si è costituito ed è stato condannato al rimborso, a Porto San Giorgio, invece, ci sono due parti in dibattimento. Comunque il sindaco adempirà dopo l’avvio della causa, quindi si giocherà poi la partita delle spese che, pensando a Sant’Elpidio, potrebbero portare Porto San Giorgio a pagare. 

Raffaele VItali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.