12112017Lun
Last updateDom, 10 Dic 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

A P.S.Giorgio i conti sui rifiuti non tornano mai: Petrozzi e Marinangeli attaccano, Di Virgilio difende

municipio psg

Non nega il problema con la Regione, “il nostro impegno è e sarà quello di far valere in regione le richieste del comune sangiorgese”, ma rivendica anche maggiori utili, ridotti per coprire un buco risalente al 2009.

PORTO SAN GIORGIO - Sangiorgio Energie e Sangiorgio Distribuzione. Se ne discute in consiglio e se ne discute fuori dall’aula. Perché i chiarimenti e le parole durante la seduta di giovedì non hanno soddisfatto tutti, a cominciare dai consiglieri di opposizione. Che sia quella velata di Marinangeli o quella più piccante di Petrozzi. In mezzo, la linea governativa di Andrea Di Virgilio.

Partendo da Marinangeli, i temi sono due e sono legati alla Distribuzione. Il primo riguarda il sistema di raccolta che negli ultimi cinque anni ha fatto salire Porto San Giorgio di un misero 1,84%. “La città non è adeguatamente servita allo stesso modo, che problemi di pulizia sono evidenti ed oggettivi soprattutto in alcune zone del paese.  Occorre investire sulle isole ecologiche che poche zone della città hanno la fortuna di avere”. Il secondo punto riguarda la tariffa: “L'imposizione fiscale è effettivamente aumentata e i cittadini hanno pagato di più la tassa sulla raccolta dei rifiuti Tari perché al Comune non sono mai stati rimborsati i 186.000,00 euro per la pulizia straordinaria della spiaggia. Siamo di fronte a una Regione a governo PD che disattende un impegno preso con l'Amministrazione comunale sangiorgese targata PD, con il fatto gravissimo, lasciato passare in sordina dall'amministrazione Loira, che con rassegnazione accetta un'inadempienza gravissima dei vertici politici regionali amici”.

Il carico lo ha aggiunto Petrozzi: “Dicono con soddisfazione che la San Giorgio Distribuzione è in salute, e io invece dico che speriamo che ci si mantenga perché ci vorranno circa 200 anni affinché paghi i debiti finora accumulati. O dico perché con 4mila euro di utili, coprire debiti per un milione e mezzo richiede due secoli”. Il rischio per Petrozzi è un aumento delle tariffe, come sostenuto anche da Marinangeli: “Ci dobbiamo aspettare altri aumenti della Tari, perché il servizio di raccolta rifiuti è ancora oggi in perdita”.

Tra i due consiglieri di opposizione si inserisce, senza colpo ferire, il capogruppo del Pd Andrea Di Virgilio. Il segretario comunale difende le scelte e presenta un quadro più roseo: “Sono cinque anni che lavoriamo per ridurre il debito iniziale mantenendo gli investimenti. Solo nel 2016 sono stati realizzati investimenti per un totale di € 63.854,00 nel settore della rete distribuzione del gas; 100 mila euro nel settore igiene in autocarri e mezzi, impianti, cassonetti, attrezzature” per quanto riguarda le isole ecologiche meccanizzate che chiede Marinangeli, Di Virgilio rassicura: “È previsto per il prossimo anno un ulteriore allargamento dell'area verso sud, partendo dal 68% di percentuale sulla differenziata”. Non nega il problema con la Regione, “il nostro impegno è e sarà quello di far valere in regione le richieste del comune sangiorgese”, ma rivendica anche maggiori utili, ridotti per coprire un buco risalente al 2009. “Poi ovviamente tutto è migliorabile e l'impegno sarà sempre teso a fare in modo che la città sia pulita” conclude Di Virgilio.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.