08232017Mer
Last updateMer, 23 Ago 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Aveva bisogno di soldi: il padre dice no e lui l'accoltella. Prova la rapina e viene arrestato

carabinieri web 3

Nel mentre, la telefonata ai carabinieri che sono arrivati in pochissimo tempo e hanno fermato il criminale a Porto San Giorgio.

PORTO SAN GIORGIO – Aveva bisogno di soldi li ha chiesti come sempre al padre, che questa volta ha detto no. Allora ha deciso di rapinare un bar, ma si è scontrato prima con i clienti e poi con i carabinieri. Momenti di follia, poco dopo le 19 di ieri a Porto San Giorgio, quando un tossicodipendente, Fabio Piergentili, ha perso la testa.

La prima reazione l’ha subita il padre, ferito con una coltellata dal figlio. L’arrivo del 118 ha evitato danni peggiori al padre. nel mentre, il 40enne è scappato. Sul posto è arrivata la Polizia per ricostruire il fatto. Ma dopo poco, un nuovo allarme, in zona grattacielo, nel bar Mirò. Con lo stesso coltello è entrato e ha minacciato titolare e clienti, che però hanno reagito alle sue urla.

Nel mentre, la telefonata ai carabinieri che sono arrivati in pochissimo tempo e hanno fermato il criminale che è stato arrestato.

, che si sono scagliati contro l’uomo a difesa del locale e di un tranquillo pomeriggio domenicale. Grazie alla tempestività della richiesta d’intervento e della presenza costante delle forze dell’ordine sul territorio, sul posto sono giunti in tempi brevissimi i carabinieri. Un intervento provvidenziale, il loro, che ha salvato da un possibile linciaggio il quarantenne che è stato bloccato ed ammanettato. L’uomo, ferito, è stato trasportato al pronto soccorso dell’ospedale di Fermo ed è stato poi arrestato dai carabinieri.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Molotov contro i vigili di Fermo, il sindaco: "Chi sa, parli"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.