09202017Mer
Last updateMar, 19 Set 2017 3pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Voci, sax e batterie al castello: Porto San Giorgio è il Cantiere Musicale del jazz

sperandio baldassarri

Una manifestazione che cresce come qualità e come pubblico. e proprio Sperandio aprirà la rassegna sedendosi alla batteria del Wasabi qurtet: “Presenteremo il nuovo album che unisce jazz e progressive rock anni 70”.

PORTO SAN GIORGIO – Il Jazz al Castello dà il ritmo all’estate sangiorgese che l’assessore Elisabetta Baldassarri sta allestendo di gran corsa, stimolata dalla batteria suonata da Michele Sperandio, anima del Cantiere Musicale, e da Rm Musica, con Laura Latini, che cura logistica e comunicazione.

“Sei appuntamenti a partire dal 13 luglio fino al 17 agosto, con la grande musica jazz. Questa rassegna è diventata un riferimento per il centro storico da sei anni” aggiunge l’assessore. “Non ha esitato la nuova amministrazione a confermare gli appuntamenti. Devo ringraziare la Baldassarri che in tempi strettissimi ci ha messo adisposizione risorse e volontà” esordisce Sperandio, che del festival è direttore artistico.

Una manifestazione che cresce come qualità e come pubblico. e proprio Sperandio aprirà la rassegna sedendosi alla batteria del Wasabi qurtet: “Presenteremo il nuovo album che unisce jazz e progressive rock anni 70”.

Il 20 luglio arriva Sara Jane Quartet da San Marino: “Una voce promettente”. Terza data con i Jimbo Tribe, romani con batterista sambenedettese. “Grazie a Cantiere Musicale e Rm Musica siamo riusciti a coinvolgere personaggi di spicco nazionale. Molti gravitano nelle Marche e se vengono – lo dico con orgoglio - perché stimano gli organizzatori”.

Ospite d’eccezione è Susanna Stivali, cantante che ha collaborato con Gazebo e Brasil e che ha suonato alla Casa del Jazz. Il 10 agosto sotto le stelle arrivano i ‘Fabio Giachino Trio’. “Il batterista è Ruben Bellavia, che è stato protagonista di una masterclass proprio al Cantiere Musicale”.

Chiusura del cerchio musicale con Emilia Zamuner Quartet, un anno fa vincitrice del premio Massimo Urbani. “È nato un progetto insieme a Emilia dedicato aa Pino Daniele. Questo concerto è l’anteprima della registrazione del nuovo disco che verrà realizzata il 18 e 19 agosto” conclude il direttore artistico Sperandio.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.