07222017Sab
Last updateSab, 22 Lug 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Prime tensioni per Loira. Raccichini e Bisonni: "Il nostro appoggio in consiglio non è scontato"

Raccichini Bisonni

Parla a nome di tutti e parla chiaro dopo la decisione del sindaco Nicola Loira di non dare spazio a chi gli ha dato sostegno fin dal primo giorno: “Che siamo riusciti ad entrare in Consiglio comunale a dispetto dei desideri di qualcuno credo sia un fatto ormai accertato".

PORTO SAN GIORGIO – “Il nostro appoggio alla futura Amministrazione non sarà pertanto scontato”. Parole dure quelle di Giorgio Raccichini, il secondo dei più votati della list porto San Giorgio a Sinistra che ha eletto consigliere Renato Bisonni. Parla a nome di tutti e parla chiaro dopo la decisione del sindaco Nicola Loira di non dare spazio a chi gli ha dato sostegno fin dal primo giorno: “Che siamo riusciti ad entrare in Consiglio comunale a dispetto dei desideri di qualcuno credo sia un fatto ormai accertato. Noi di Porto San Giorgio a Sinistra eravamo forse l’unico neo in una vittoria elettorale altrimenti spettacolare”.

Critica le scelte del sindaco: “Qualcuno si chiederà quale sarà l’atteggiamento di Porto San Giorgio a Sinistra di fronte a questa esclusione. Se negli anni e nei mesi scorsi abbiamo detto che Loira è (o almeno è stato) il miglior Sindaco per la città, di certo ora non rinneghiamo tale valutazione; va aggiunto casomai che il primo cittadino ha potuto rivelare tutte le sue qualità anche grazie a chi gli ha creato un contesto politico-amministrativo ideale. Inoltre, se abbiamo detto che la priorità era per noi il programma amministrativo, non stavamo di certo fingendo per ottenere la tanto famigerata “poltrona”, come qualche maligno perditempo sicuramente insinua. Per noi rimane la priorità, il motore dell’azione amministrativa. Naturalmente lo “strappo” che è stato operato nei nostri confronti non può non avere delle conseguenze”. Ne era conscio il sindaco quando ha scelto, forte dei numeri di una maggioranza schiacciante. In cui però dovrà guardarsi anche dentro casa sua. Ci vorrà del tempo perché Catia Ciabattoni smaltisca l’esclusione, che ricorda tanto quella che l’allora sindaco Claudio Brignocchi fece patire proprio al Loira assessore.

“Non c’era ragione per cui il PD dovesse ottenere un posto in più rispetto a cinque anni fa, se non una facilmente comprensibile: la volontà del Sindaco di fare fuori i comunisti che lo hanno sempre sostenuto in maniera convinta. Bisogna lasciar spazio ai “protetti”, a persone candidate cinque anni fa con la parte che avversava il centro-sinistra. Ci sentiamo fin da subito completamente liberi di agire come meglio crediamo, non escludendo nessuna opzione, e voteremo secondo quelli che saranno i nostri convincimenti” conclude Raccichini.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Il ritorno in vita della caretta caretta

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.