06262017Lun
Last updateDom, 25 Giu 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Loira: "Pochi agenti e troppi cantieri, ecco perché ho bloccato il T-Red durante il giorno"

loiraufficio

Secondo il sindaco la fascia oraria notturna è quella in cui gli incroci diventano più pericolosi: “Questo lo dice la Municipale, questo lo dice il codice della strada che inasprisce le sanzioni nell’orario serale.

PORTO SAN GIORGIO – Immediato chiarimento sul perché ha modificato il sistema del T-Red dopo l’attacco di Andrea Agostini (LEGGI). “È giusto che io spieghi e dia informazioni” esordisce Nicola Loira.

“Atti legittimi e frutto di scambio continuo e serrato che come Amministrazione abbiamo con il comando della Polizia municipale. Da qui la modifica del funzionamento degli impianti”. Insomma, un ruolo chiave lo ha avuto la Municipale: “Visto il carico di lavoro e l’organico non ancora ampliato con figure a tempo determinato, visti i cantieri, la modifica alla viabilità, la presenza degli agenti nelle aree di cantiere (i principali sono chiusi da settimane, ndr) e le manifestazioni che si susseguono sistematicamente, insomma visto tutto questo ci hanno portato alla decisione della modifica”.

Secondo il sindaco la fascia oraria notturna è quella in cui gli incroci diventano più pericolosi: “Questo lo dice la Municipale, questo lo dice il codice della strada che inasprisce le sanzioni nell’orario serale. Nel fare questo abbiamo prolungato il tempo del giallo, come richiesto dagli utenti della strada”. Sull’allungamento Loira ha discusso a lungo: “Credo che porti a un rischio maggiore di passare con il rosso, ma abbiamo deciso di provare”.

Nega le ragioni elettorali: “In questo caso avrei disattivato gli impianti”. Rifiuta anche il silenzio alla comunicazione della decisione: “Cosa devo comunicare, che l’impianto è disattivato così la gente si sente più libera di passare con il rosso? Lo scopo è di avere una attenzione alta agli incroci. Per questo ritengo che fosse improprio e inopportuno comunicare la disinstallazione”. Insomma, decisione corretta per il primo cittadino: “Ribadisco che il sistema non rileva l’attraversamento con la luce gialla”. E se fosse, ci son ben sei secondi per evitare il problema.

Inaccettabile, secondo Loira, è il mettere in dubbio la correttezza dell’appalto: “La gara è stata fatta dal Sua di Fermo. Obiettivo era rilevare il passaggio all’intersezione stradale per rilevare il passaggio con il rosso. La ditta ha vinto con una strumentazione omologata dalla legge che prevede anche l’attraversamento della striscia bianca, anche se non chiesto dal Comune. Questa infrazione è rilevata dal codice della strada e quando arriva sulla scrivania della Polizia Municipale non può che essere sanzionata”. Poteva rifiutare il servizio il comune? Loira nega: “Non si poteva, perché l’apparecchiatura inscindibilmente rilevava entrambi i comportamenti illeciti”.

L’amarezza finale di Loira è sul modo di agire di Agostini:” Avvelena la campagna elettorale e avvelena la città per andare sempre contro a quello che faccio”. Tutto tornerà alla normalità, T-red h24, con l’assunzione di nuovi agenti, “che avverrà a luglio”, e il ritorno del grande traffico estivo. Gli automobilisti sono già avvisati.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.