06242017Sab
Last updateSab, 24 Giu 2017 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Dalle mura abbandonate alle potature da trasformare in compost: proposte a 5 Stelle

Lavori mura castellane jpg

Sulla falsariga di questa problematica, si pone un’altra questione sollevata dal candidato consigliere 5Stelle, Domenico Vesprini e relativa agli sfalci delle potature effettuate lungo alcune strade urbane, che sono stati depositati nell’area prospiciente al porto e lì sono rimasti per non si sa bene qual motivo.

PORTO SAN GIORGIO - Il ripristino e la messa in sicurezza del percorso pedonale delle Mura Castellane segna il passo, con un cantiere che è lasciato all’abbandono “con bassissimi standard di sicurezza garantiti e un degrado in ascesa che fa rabbrividire”. È la denuncia del Movimento 5Stelle di Poreto San Giorgio.

Tenuto conto che i lavori sono stati appaltati agli inizi di novembre (con un ribasso del 15,316%) alla cifra di 85.138 euro, “resta da capire in che data siano stati ufficialmente consegnati i lavori, ma cosa certamente nota è che sono iniziati e febbraio inoltrato, quando invece avrebbero dovuto essere stati conclusi da parecchio”.

Siccome non ci sono notizie di sospensioni e proroghe richieste, né tantomeno concesse, e siccome “siamo ben oltre la metà di aprile” i 5 Stelle sostengono che dovrebbe essere il caso di “iniziare a capire cosa abbia inceppato la macchina dei lavori e soprattutto se possiamo iniziare a contare i soldi di penale derivanti dal ritardo”. Il conto sarebbe presto fatto: basterebbe moltiplicare i giorni di ritardo nella consegna dell’opera ultimata per 500 euro/giorno come da Capitolato d’Appalto.

“Il Movimento 5 Stelle è garante di trasparenza e applicazione del metodo per cui è impensabile gestire in maniera così approssimativa un iter procedurale così semplice. C’è bisogno di un maggiore controllo di tutte le fasi progettuali ed esecutive e una costante comunicazione con i cittadini”.

Sulla falsariga di questa problematica, si pone un’altra questione sollevata dal candidato consigliere 5Stelle, Domenico Vesprini e relativa agli sfalci delle potature effettuate lungo alcune strade urbane, che sono stati depositati nell’area prospiciente al porto e lì sono rimasti per non si sa bene qual motivo.

“Perché li hanno sistemati lì? Ci aspettiamo che ci rispondano che sono lì ad essiccare per poterli conferire in discarica risparmiando sul peso” ipotizza Vesprini che, nel contempo, fa notare come, anziché asciugarsi, quegli sfalci, si stiano inzuppando sempre di più con le copiose piogge e, per di più, “c’è anche un proliferare di insetti. Per non parlare del fatto che chiunque dovrà pulire il proprio giardino, si sentirà autorizzato a scaricare lì tutti i propri sfalci”.

L’idea del Movimento 5Stelle è antitetica a quello che sta facendo l’amministrazione, si basa sul compostaggio dei rifiuti organici, su una composteria comunale e su sgravi sulla Tari per le composterie condominiali e private che generano un concime naturale “evitando di conferire in discariche a pagamento o alimentare inceneritori inquinanti”.

redazione@laprovinciadifemro.com 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Loira ricorda il carabiniere Beni

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.