10192017Gio
Last updateGio, 19 Ott 2017 3pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Elezioni. Il Movimento 5 stelle a Porto San Giorgio promette trasparenza

5stellepsg

Fileni, a nome del Movimento, ha inviato tutti gli altri candidati a rendere note, dettaglio per dettaglio, le spese della propria campagna elettorale.

PORTO SAN GIORGIO – Ottenuta la certificazione, e quindi la possibilità di usare il simbolo del Movimento, i grillini si sono presentati alla città. A fare gli onori di “casa”, pubblica (sala Imperatori) come pubblica è la struttura che aspirano a guidare, è stato Giacomo Fileni, il candidato a sindaco.

Fileni, a nome del Movimento, ha inviato tutti gli altri candidati a rendere note, dettaglio per dettaglio, le spese della propria campagna elettorale. Le hanno già messe online, come promesso, almeno quelle sostenute al 14 aprile scorso, e già si capisce qual è il principio fondamentale che guiderà la loro campagna elettorale: trasparenza, perché lo stesso invito lo hanno rivolto all’intero ente comunale. La giunta che verrà, se sarà grillina, dovrà mettere mano all’urbanistica, e in modo particolare al piano regolatore, che nel corso degli anni è stato stravolto. Il recupero degli edifici già esistenti è l’azione da compiere per garantire il consumo di suolo zero, preoccupandosi di non trascurare l’efficienza energetica e di rispettare i criteri antisismici. “Il comune può e deve partecipare a bandi per raccogliere finanziamenti europei – prosegue Fileni – ce ne sono molti e con questi si potrebbero organizzare manifestazioni sportive di un certo livello”. Per quanto riguarda il bilancio, il M5S assicura che si può redigere anche senza la vendita di immobili e strutture pubbliche. “Per i servizi sociali ci dedicheremo in particolare a famiglie ed anziani – prosegue il candidato grillino – non trascureremo il turismo, perché vogliamo ridare vigore al commercio”.

Anche questo, come sempre, seguendo il valore fondamentale della trasparenza: “Renderemo noti tutti i particolare i contratti di gestione dei servizi, come sono stati affidati, i cittadini devono sapere perché l’Arena Europa e il Palasport sono stati dati a tizio, come è stata assegnata la gestione del teatro, e così via. Non dimentichiamo che la trasparenza è la madre della legalità e della correttezza”.

Infine la riduzione dei rifiuti: “Puntiamo a farli diventare zero, porteremo qui il modello Livorno. Si paga tutti, si paga un po’ meno, e il servizio migliora”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.