11242017Ven
Last updateVen, 24 Nov 2017 8am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

A scuola per un giorno tutti non vedenti: la Nardi abbatte ogni barriera

suoni
laboratorio stoffe

In questo modo i ragazzi hanno assaggiato un buon extravergine del territorio e uno scadente del supermercato, per capire le differenze a livello di gusto e profumi.

PORTO SAN GIORGIO - Una lezione insolita. Sport, scrittura, musica e degustazioni in classe, ma al buio. Tutto con l'obiettivo di sperimentare le difficoltà che vivono in aula e nella vita di tutti i giorni gli oltre duecento alunni non vedenti che frequentano le scuole marchigiane. Il progetto di sensibilizzazione è partito tra i banchi ed ha coinvolto un centinaio di studenti dell’Isc Nardi di Porto San Giorgio nell’ambito di 'I sensi per vedere oltre'. L'iniziativa è stata organizzata dall’istituto assieme all'Unione Italiana Ciechi, Coldiretti Donne Impresa Ascoli Fermo e Apd Picena. Con il presidente provinciale dell’Unione Italiana Ciechi e Ipovedenti, Cristiano Vittori, i ragazzi hanno imparato a scrivere il proprio nome in braille. La Coldiretti Donne Impresa, assieme al presidente provinciale della Coldiretti Ascoli Fermo Paolo Mazzoni, ha organizzato una degustazione di olio sempre 'al buio'.

In questo modo i ragazzi hanno assaggiato un buon extravergine del territorio e uno scadente del supermercato, per capire le differenze a livello di gusto e profumi. E la maggioranza di loro ha promosso l’olio di qualità. Per il laboratorio del tatto, è stato, invece, organizzato un gioco con gli alunni che hanno dovuto distinguere i diversi tipi di stoffe, da quelle naturali come cotone, seta e lana a quelle sintetiche.

Non è mancato un momento dedicato allo sport con la gara di torball con la società Apd Picena del presidente Marco Piergallini e l'allenatore Giovanni Palumbieri che ha insegnato una disciplina fatta apposta per i non vedenti, con palloni provvisti di sonagli. Nel laboratorio di musica, organizzato dal professor Paolo Strappa dell’Isc Nardi, infine, i ragazzi sono stati coinvolti in una serie di giochi basati sul ritmo. All’iniziativa hanno preso parte la presidente dell’istituto, Daniela Medori, il vicesindaco di Porto San Giorgio, Francesco Gramegna Tota, l’assessore ai Servizi sociali Valerio Vesprini, il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Catalini, che è anche responsabile dell’associazione Zerogradini per tutti.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.