04252019Gio
Last updateMer, 24 Apr 2019 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Il basket solidale: Poderosa insieme con il Cvm per urlare #acquapertutti

acquacvm

In questo contesto, la Poderosa ha offerto il suo mondo pe riflettere. “Noi stiamo veicolando il messaggio, oggi siamo qui con coach Pancotto, domenica ci sarà un banchetto informativo” precisa il responsabile comunicazione Marco Pagliariccio".

PORTO SAN GIORGIO – Il Cvm apre le porte al basket per lanciare un messaggio semplice: #acquapertutti. “Noi – spiega il presidente Ascani - rappresentiamo una storia quarantennale che mira allo sviluppo umano, dal sud al nord del mondo. Il nostro impegno è per cambiare al meglio la realtà”. L’acqua è il filo conduttore delle azioni. “Siamo nati con un progetto idrico in Etiopia e a fine mese chiuderemo un progetto che ha permesso di portare acqua a 45mila persone in Africa”.

Oggi è la giornata mondiale dell’acqua. “Noi la diamo per scontata, ma l’11% della popolazione non sa dove andarla a prendere, non ha un tubo”. 844milioni di persone sono quelle senza acqua, la grossa fetta sta in Africa. “La povertà influisce anche su un servizio base come quello del poter avere l’acqua”. Altro numero per l’Africa, solo il 24% ha l’acqua pulita: “Capite di più ora perché vogliono cambiare continente?”. Se non bastasse il quadro delineato, Ascani ricorda anche che solo una persona su tre, nel mondo, ha accesso a condizioni di igiene base, come bagno, lavandino e sapone. “Si continua a morire per questi motivi, mille bambini ogni giorno per mancanza di acqua pulita. Quella che sembra un’epoca lontana per noi, è la realtà nel mondo”.

La tanica gialla sul tavolo, davanti a Cesare Pancotto, è un “simbolo” per l’Africa. Arriva carica di olio e poi diventa contenitore dell’acqua. Ne vediamo tante a terra e sulle spalle delle donne. Se la mettete piena sulle spalle, sarebbe un ottimo allenamento” conclude Attilio Ascani.

In questo contesto, la Poderosa ha offerto il suo mondo pe riflettere. “Noi stiamo veicolando il messaggio, oggi siamo qui con coach Pancotto, domenica ci sarà un banchetto informativo” precisa il responsabile comunicazione Marco Pagliariccio.

Ascoltava con attenzione Pancotto: “Lo sport unisce, ci integriamo. Lo sport è sensibilizzazione, ascoltare parole che si danno invece per scontate ci aiuterà a pensare, a tornare con i piedi per terra. C’è un mondo che ci gira intorno e ci fa sentire fortunati. Lo spot è un mondo sensibile, perché fatto da ragazzi, da giovani. Sport significa anche dare visibilità positiva a chi risolve le questioni in modo pratico. Per cui – ribadisce – la nostra disponibilità è totale”. Un primo passo verso il canestro: “L’acqua è un tema centrale, immagineremo percorsi futuri legati allo sport e ai giovani che in Africa sono tantissimi. Quindi ragioneremo, intanto condividiamo questa giornata” riprende Ascani che ringrazia la Finproject della famiglia Vecchiola, gancio per l’iniziativa: “Sara Vecchiola è stata subito sensibile e ha avuto l’idea di unire la Poderosa alle nostre campagne. Due mondi che sembrano diversi e che invece sono uniti dal voler vincere sfide. La tanica è davvero un simbolo. Portare acqua è portare istruzione, perché se hanno l’acqua, un bambino anziché camminare per ore sotto il sole per riempire la tanica può andare a scuola”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.