Sommozzatori all'imboccatura del porto sangiorgese: a rischio l'accesso delle barche

 porto di porto san giorgio

L’ultima ordinanza permette il passaggio di barche con pescaggio inferiore ai 2,50 metri di altezza. Il timore, ma è quasi una certezza, è che i rilievi dimostrino quello che tutti sanno: il porto sta sempre peggio.

PORTO SAN GIORGIO – Chi è arrivato passeggiando al porto sangiorgese questa mattina si è trovato di fronte gli uomini della Capitaneria di Porto guidati dal comandante Ciro Petrunelli e un gruppo di sommozzatori, arrivati appositamente dal comando di San Benedetto del Tronto.

Immersioni e rilievi necessari per capire lo stato dell’imboccatura del porto. Le condizioni stanno peggiorando, c'è sempre più sabbia. Quanto è alto il fondale del canale di ingresso? L’ultima ordinanza permette il passaggio di barche con pescaggio inferiore ai 2,50 metri di altezza. Il timore, ma è quasi una certezza, è che i rilievi dimostrino quello che tutti sanno: il porto sta sempre peggio. L’ulteriore step, a lo si saprà tra pochi giorni, è il limite a due metri, che taglierebbe fuori quasi tutte le imbarcazioni in attesa dell'annunciato piano di dragaggio.