04222019Lun
Last updateLun, 22 Apr 2019 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Crolla la produzione d'olio, la Polizia ferma un camion e ne salva 2mila litri rubati

olio extravergine di oliva

Considerando che a livello nazionale la produzione d’olio è crollata del 50%, si comprende il valore di una operazione che va a tutelare i produttori. Si è passati da 430mila tonnellate d’olio del 2017 alle 215mila di oggi secondo l'indagine di 'Italia Olivicola’.

FERMO – Un normale controllo in autostrada da parte della Polizia diventa il sequestro del mese: salvati duemila litri di olio di oliva. Considerando la situazione della produzione regionale, e nazionale, un colpo importante messo a segno contro la criminalità che cerca di lucrare sul prodotto principe della dieta mediterranea.

Una volta fermato, l’uomo alla guida del furgoncino bianco, è sceso ed è scappato per i campi scavalcando il guard rail. Immediata la chiamata per avere dei rinforzi, ma dell’uomo si sono perse le tracce. Anche se gli agenti sono convinti, avendolo visto bene in volto, di poter risalire quanto prima all’identità. All’interno del furgone c’erano contenitori in plastica e acciaio con dentro duemila litri d’olio rubati, insieme al furgone, in un oleificio toscano. Il tutto per un valore superiore ai 25mila euro una volta immesso sul mercato.

Considerando che a livello nazionale la produzione d’olio è crollata del 50%, si comprende il valore di una operazione che va a tutelare i produttori. Si è passati da 430mila tonnellate d’olio del 2017 alle 215mila di oggi secondo l'indagine di 'Italia Olivicola’. Tante le ragioni: le condizioni meteorologiche altalenanti ed estreme, le emergenze fitosanitarie, dalla Xylella agli attacchi di agenti parassitari, come la tignola o la mosca, agevolati da un'estate lunga, calda e umida. A risentire maggiormente sono state le regioni leader, Puglia e Calabria, ma anche le Marche con un calo del 39%.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.