08182019Dom
Last updateSab, 17 Ago 2019 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Loira condanna il mendicante molesto, Morese rilancia: 'Insieme per fermare la violenza'

emanuelemorese

Il leader di Fratelli d'Italia: "Mi congratulo con il sindaco, per aver scelto parole dure e nette ai quali sono sicuro seguiranno fatti altrettanto drastici per arginare un soggetto che con i suoi atteggiamenti tiene sotto scacco un’intera collettività cittadina”.

"La misura è colma: il delinquente senza fissa dimora di nazionalità rumena che imperversa da anni nella nostra città ha commesso l'ennesimo atto violento. A subirne le conseguenze è stato, oggi pomeriggio, un anziano concittadino. La comunità non ne può più. Comprendo le difficoltà del sistema giudiziario e quelle legate alla sicurezza che non riescono a dare risposte certe e definitive ma non è possibile che una sola persona tenga in scacco la comunità. Abbiamo a che fare con una mina vagante, imperversa per le vie del centro molestando e mostrandosi aggressivo soprattutto nei confronti degli anziani”. Il quadro che Nicola Loira, sindaco e avvocato di Porto San Giorgio, ha delineato pochi giorni fa è di quelli che fanno infuriare i cittadini. Perché ha messo in luce le lacune di un sistema in cui anche volendo è difficile intervenire. Non parliamo di prevenire.

È per questo che lo sfogo del sindaco ha trovato, questa volta, il sostegno di ogni forza politica, a cominciare da Fratelli d’Italia di Emanuele Morese: “In casi come questi la città deve rispondere con una sola voce senza lasciare spazio ai distinguo. Mi congratulo con il sindaco, per aver scelto parole dure e nette ai quali sono sicuro seguiranno fatti altrettanto drastici per arginare un soggetto che con i suoi atteggiamenti tiene sotto scacco un’intera collettività cittadina”.

Detto questo, Morese entra nel merito: “Bene punire il colpevole ma è necessario che si impedisca l’insorgenza di nuovi soggetti che turbino l’esistenza dei cittadini. La legalità va ripristinata con pene durissime e provvedimenti esemplari tanto da scoraggiare queste iniziative criminali. E’ ovvio che il solo sindaco non sia in grado di fronteggiare tale emergenza, ma è altrettanto vero che è possibile rendere più sicura la nostra città anche con misure preventive che aumentino la sicurezza percepita”.

Una proposta Morese la lancia: “Apriamo un tavolo tecnico per difendere la città, non come avversari politici o parti politiche, ma come cittadini impegnati per Porto San Giorgio”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.