04262018Gio
Last updateGio, 26 Apr 2018 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Da terremotati senza lavoro a operaio generico calzaturiero grazie al corso Ial alla Tod's

tirociniotods

"Attraverso questa collaborazione è stato possibile offrire agli allievi l’opportunità di attingere alle elevate professionalità delle maestranze presenti in azienda. La formazione trasversale e tecnico professionale è stata svolta dai maggiori esperti del settore calzaturiero” prosegue la nota del sindacato.

FERMO – Messaggio alle imprese calzaturiere che hanno bisogno di manodopera. Ci sono 17 persone che hanno ottenuto il titolo di ‘operaio generico calzaturiero’ dopo un percorso di formazione in aula e in azienda. Ma soprattutto messaggio agli imprenditori che vogliono aiutare Piceno, Fermano e Maceratese a ripartire aiutando il rientro di chi ha perso tutto nel mondo del lavoro.

Sono 17 operai tra i 19 e i 54 anni, tutti provenienti da comuni piceni colpiti dal sisma, da Arquata a Montegallo, che hanno frequentato il corso affidato allo Ial Marche srl, finanziato dalla Regione Marche con Programma Operativo del Fondo Sociale Europeo 2014 – 2020. Un fondo che ha come sua finalità quella di “rafforzare l’azione formativa nel settore produttivo delle calzature” spiega la Cisl Marche.

Operai che sanno già come muoversi, visto che il periodo di tirocinio in azienda l’hanno svolto alla Tod’s. “Attraverso questa collaborazione è stato possibile offrire agli allievi l’opportunità di attingere alle elevate professionalità delle maestranze presenti in azienda. La formazione trasversale e tecnico professionale è stata svolta dai maggiori esperti del settore calzaturiero” prosegue la nota del sindacato.

La Tod’s ha messo a disposizione macchinari e tutor, uno per ogni allievo confermandosi un’azienda attenta ai bisogni del terremoto (ha realizzato una fabbrica e assunto già 50 giovani dipendenti dalle zone del cratere) e vicina al percorso di ricostruzione delle aree terremotate. “La qualità del percorso, i risultati conseguiti e le professionalità in gioco certamente, consentiranno a molti degli allievi formati di avere opportunità di inserimento nel mercato del lavoro” è l’auspicio della Cisl che ora attende una chiamata da parte degli imprenditori.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.