07232018Lun
Last updateDom, 22 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Stregoneria e violenza per farla prostituire: arrestato 27enne nigeriano richiedente asilo

prostitute02

Una vicenda che ha origine un mese fa quando una nigeriana di 25 anni ha raccontato di essere stata vittima di tratta in Italia, indicando un connazionale da cui era riuscita a fuggire in maniera rocambolesca allontanandosi dal luogo in cui era praticamente reclusa.

SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Ha trovato il coraggio di parlare e l’ha denunciato. È scattata così l’indagine della polizia di Ascoli e l’arresto di un nigeriano 27enne, richiedente asilo, con l’accusa di sfruttamento della prostituzione.

Una vicenda che ha origine un mese fa quando una nigeriana di 25 anni ha raccontato di essere stata vittima di tratta in Italia, indicando un connazionale da cui era riuscita a fuggire in maniera rocambolesca allontanandosi dal luogo in cui era praticamente reclusa. La donna aveva denunciato anche di essere stata vittima di violenza sessuale e di avere anche riportato una lesione per un morso datole dal 27enne. Nel raccontare le sue vicissitudini la giovane ha spiegato le dinamiche della sua venuta in Italia, riferendo che il connazionale le aveva chiesto 18.000 euro per liberarsi dallo sfruttamento.

Per convincerla a prostituirsi l'uomo avrebbe anche fatto ricorso a pressioni psicologiche tramite riti di stregoneria. Le indagini hanno permesso di individuare lo sfruttatore e il luogo della violenza sessuale, un hotel di San Benedetto del Tronto dove il nigeriano dimorava come richiedente asilo. L'uomo, attraverso appartenenti al suo 'clan' in Nigeria, avrebbe pure minacciato di morte i familiari della ragazza e i suoi due figli piccoli.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.