07232018Lun
Last updateDom, 22 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Gentiloni e Della Valle: "Altri dieci stabilimenti così e il futuro post sisma è garantito". Dalle manovie Tod's marchiate Arquata

arquataapre1
arquataapre6
arquataapre2
arquataapre3
arquatapare4
GentiloniTods 09

Il premier: “È motivo di grande soddisfazione il fatto che questo locale tra locale e globale sia tradotto in un paio di scarpe che porteranno il marchio Arquata nel mondo”. Per l’occasione, infatti, Della Valle ha varato un modello speciale, connesso alle mani di questi giovani dipendenti già formati e pronti per essere i più bravi. FOTO E VIDEO

di Raffaele Vitali

ARQUATA DEL TRONTO - Non manca nessuno. Diego e Andrea Della Valle oggi coronano un piccolo sogno diventato realtà. In meno di un anno hanno trasformato un pezzo di terra ed erba in una fabbrica che in tutto e per tutto ricorda quella principale della Tod’s a Casette d’Ete. Schierati all’interno con camici granata e bianchi ci sono i giovani dipendenti. Una cinquantina quelli che oggi si mostrano ai giornalisti di ogni angolo del Paese tra le due manovie attive, ma c'è già pronto lo spazio per una terza se la produzione lo richiederà.

Gira tra le manovie il patron e controlla le paia prodotte, poi dopo l’ennesimo sorriso, il “buongiorno” che inaugura lo stabilimento di Arquata del Tronto. “Un anno fa abbiamo deciso con il sindaco che bisognava fare una fabbrica e a gennaio abbiamo individuato la terra. e questo stabilimento è una fabbrica, ma anche l’esempio di come le cose se fatte insieme si possono fare”.

A regime saranno occupate 100 persone, precisa Della valle: “Tre gli step: le prime maestranze sono entrate qualche giorno fa, dopo il training a Comunanza. E ogni tre-cinque mesi arriveranno persone nuove. L’età è quella giusta, perché sono tutti giovani che chiedono solo di lavorare seriamente”. Una vita dignitosa per queste terre colpite dal sisma.

“Avere al mio fianco Paolo Gentiloni è la riprova che il Paese quando è ricettivo funziona. C’è sempre la gigantesca polemica di cosa faccio io e di cosa fa lo Stato. Da oggi vorrei si dicesse che se si fa insieme si raggiungono i risultati”. (LEGGI EDITORIALE)

Partiranno da qui scarpe, anche un modello speciale marchiato Arquata, per tutto il mondo “e spero che questa fabbrica rinforzi anche il nostro gruppo”. Ribadisce di nuovo l’invito ad altri imprenditori: “Se vogliamo occuparci di sociale, senza parlare di politica, possiamo farlo. Se arrivassero dieci stabilimenti come questo, toglieremmo il problema del futuro a chi ha subito la tragedia del sisma. il mio auspicio è che mi ascoltino e mi seguano. Dimostriamo che l’Italia non manca all’appello quando c’è bisogno di aiutarsi”.

Gentiloni per una volta parla per secondo: “Questo non è solo un simbolo, è uno stabilimento. Il territorio riparte così dal lavoro, dall’impresa, dall’essere attrattivo e presente dal punto di vista economico. Un simbolo che è un investimento. È utile e perfino conveniente farlo in questi territori se c’è il clima di collaborazione di cui parlava Diego Della Valle”. Cita spesso le parole di mister Tod’s, soprattutto quando si è riferito agli imprenditori: “Vorrei che facessero sentire le potenzialità lavorative di queste terre. È molto importante e non è un caso che venga da un gruppo ‘particolare’ che tiene insieme una ostinata affezione alle proprie radici territoriali. Non è solo un fatto affettivo, ma attaccamento alla qualità della manifattura, all’artigianalità che si coniuga all’impresa globale presente in mezzo mondo”.

Il saper fare locale che si sposa con il mondo. “È motivo di grande soddisfazione il fatto che questo locale tra locale e globale sia tradotto in un paio di scarpe che porteranno il marchio Arquata nel mondo”. Per l’occasione, infatti, Della Valle ha varato un modello speciale, creato dalle mani di questi giovani dipendenti già formati e pronti per essere i più bravi, "che resterà come ricordo a chi ha permesso di arrivare a questa produzione" precisa Ndrea Della Valle.

Il successo di mister Tod’s è uno stimolo: “Nessuno più del Governo è consapevole di quanto ci sia da fare nel campo della ricostruzione. Ma vi assicuro che il Governo ha nell’agenda quotidiana l’interesse e l’impegno in questo campo in cui abbiamo una squadra guidata dal commissario De Micheli”. E non è voluta mancare al taglio del nastro l’onorevole De Micheli, affiancata dall’ex commissario Vasco Errani, insieme al presidente della Regione Luca Ceriscioli, al prefetto di Fermo D’Alessandro, alcuni sindaci terremotati e quello di Sant’Elpidio, terra natia di mister Tod’s, Alessio Terrenzi. “Idea generosa e geniale” il comento di don Vinicio Albanesi, che con Della Valle condivide da decenni progetti e sogni.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.