10212017Sab
Last updateVen, 20 Ott 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Sabelli, la mozzarella made in Marche prova a conquistare l'Europa passando per Anuga

marianisorriso

“Abbiamo scelto Colonia perché abbiamo un obiettivo ben chiaro: creare nel 2018 una nostra rete commerciale per seguire direttamente i propri prodotti all'estero, visto anche il +12% di export nei primi sei mesi di quest’anno”

di Raffaele Vitali

ASCOLI PICENO – Mozzarelle da esportazione. Punto stabile del mercato italiano, con la presenza nei principali canali della grande distribuzione, anche con corner dedicati, il gruppo Sabelli, guidato dal presidente di confindustria centro adriatico Simone Marinai, è partito alla conquista dell’Europa.

Si spiega così la scelta di partecipare, per la prima volta, ad Anuga ‘taste of future’ che a Colonia coinvolge, fino a domani, 7mila espositori provenienti da 107 Paesi. È la più importante fiera al mondo dedicata al food&beverage. E Sabelli non poteva mancare con le sue burrata e stracciatella. Prodotti di rappresentanza che be si abbinano alla nuova linea low fat e senza lattosio dedicata al canale professionale Ho.Re.Ca. e a chi ricerca il benessere senza perdere il gusto.

“Abbiamo scelto Colonia perché abbiamo un obiettivo ben chiaro: creare nel 2018 una nostra rete commerciale per seguire direttamente i propri prodotti all'estero, visto anche il +12% di export nei primi sei mesi di quest’anno” spiegano i titolari. Per farlo bisogna creare un rapporto diretto con buyer, stakeholder e importatori di multinazionali che cercano il Made in Italy.

Farlo di fronte a 160mila operatori internazionali del settore che frequentano abitualmente i 280mila metri quadri della fiera era il modo giusto per dare il via all’ascesa internazionale. Per convincere i buyer, ad Anuga spiccano asiatici e americani oltre agli europei, Sabelli mette sul piatto, oltre ai prodotti, anche i dati: il 30% del mercato italiano compra Sabelli. E da quando c’è stata l’acquisizione di Trevisanalat – Resana, il gruppo guidato da Mariani mira ad imporsi anche come partner “affidabile” per la produzione di mozzarelle a marchio per le principali insegne GDO internazionali.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.