02182018Dom
Last updateSab, 17 Feb 2018 10pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

La richiesta dei cittadini per salvare Montevarmine: "Carassai batta un colpo, Fermo non agisce"

roccamontevarmine

“La strada di accesso di solito è pulita dagli operai del comune di Carassai, per il resto ci pensano le piante a fare il loro lavoro, piante infestanti che stanno distruggendo pezzo per pezzo la struttura. Stiamo perdendo un patrimonio del X secolo”. IL BANDO E' QUASI PRONTO

FERMO – Il terreno è in mezzo al comune di Carassai, ma la proprietà è di Fermo: questo, per anni, è stato il grande limite di Rocca Montevarmine. Perché se uno dovrebbe pensare alle strade, l’altro dovrebbe investire sul recupero. Sta di fatto che da anni, invece è tutto fermo. Ma ora qualcosa cambi. L’Amministrazione Calcinaro ci crede, a dire il vero ci aveva provato anche l’allora assessore Tomassini a cambiare marcia. Un bando è pronto per dare in gestione i 700ettari tra terra coltivabile, boschi e casolari. Una gestione unica per agricoltura sociale e biologica, con la speranza che si abbini anche a un rilancio turistico.

Chi vive in zona, chi è cresciuto correndo per quei prati un tempo vivi attorno alla imponente Rocca, chiede azione e si è ritrovato davanti ai cancelli per mandare un messaggio. Tra questi Filippo Girolami che si presenta con in mano le fotografie scattate con il drone: “Ristorante, sala convegni, c’era tutto fino a qualche anno fa. Poi il nulla”. Qualche anno fa significa amministrazione Fedeli, con l’ex sindaco tornato in mezzo ai cittadini ad ascoltare le richieste. “La strada di accesso di solito è pulita dagli operai del comune di Carassai, per il resto ci pensano le piante a fare il loro lavoro, piante infestanti che stanno distruggendo pezzo per pezzo la struttura. Stiamo perdendo un patrimonio del X secolo”.

Lo sa anche Calcinaro, che infatti ha voluto far inserire nel bar anche l’opzione salvataggio Rocca. “Se Fermo non può o non vuole intervenire – prosegue Girolami a nome di un comitato neonato – ci pensino gli abitanti di Carassai, si attivi il Comune. Noi ci crediamo nel recupero di questo luogo in cui tanti siamo cresciuti”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.