12132017Mer
Last updateMer, 13 Dic 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Questione di simboli: riaprono il duomo di Ascoli, "ferito ma solido", e la strada per Montemonaco. E presto Il Tiglio

duomoap
duomoappiena

E in contemporanea un’altra importante riapertura, quella della strada che conduce a Foce da Montemonaco. “È da lì che partono percorsi escursionistici importanti come quello per il Lago di Pilato sul Monte Vettore".

ASCOLI PICENO - “Le ferite ci sono, abbiamo messo impalcature e stiamo facendo i lavori. Ma era brutto mostrare la cattedrale con i lavori in corso. Gli abbiamo dato una dignità e con dei semplici addobbi l’abbiamo resa bella. Non sembra un cantiere per la messa in sicurezza. E mentre la gente entra, gli operai possono continuare a lavorare nella massima reciproca sicurezza” monsignor Giovanni D’Ercole guarda al futuro della sua comunità con più serenità. Ha voluto fortemente questo giorno, ha voluto riaprire il duomo di Ascoli Piceno, quel Sant’Emidio da sempre simbolo di resistenza di fronte alle scosse del terremoto. “Apparentemente è tutto in ordine, ma sotto ci sono dei problemi. Accade così anche nella nostra vita, che a volte abbelliamo dall'esterno. Per questo abbiamo sempre bisogno quando entriamo in chiesa, quando di mettiamo davanti a Dio, di fare verità».

E in contemporanea un’altra importante riapertura, quella della strada che conduce a Foce da Montemonaco. “È da lì che partono percorsi escursionistici importanti come quello per il Lago di Pilato sul Monte Vettore. Per la riapertura – spiega il sindaco - si sono resi necessari molti atti amministrativi e procedure di confronto con altri enti che hanno impegnato tutta l'amministrazione: in qualità di sindaco mi sono dovuto assumere personalmente responsabilità che nessuno vorrebbe gravanti sulla propria testa. Ma non mi sottraggo se questo è l'unico modo per riportare a Montemonaco i turisti”. Per la Pasqua inoltre riapriranno il ristorante 'Taverna della Montagna’, il negozio di generi alimentari 'Barelli’ nel centro storico e il Museo della Sibilla. Riaprirà, ma i tempi sono da definire, il ristorante 'Il Tiglio’, famoso tempio gourmet a Isola di San Biagio.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.