03292017Mer
Last updateMer, 29 Mar 2017 5am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Ascoli, inaugurato il primo ufficio speciale per il terremoto. Spuri: “Il prossimo ad Amandola”

ufficioricostruzione ap

La prossima scadenza è fissata per il 16 gennaio, entro questa data infatti dovranno essere registrate tutte le segnalazioni.

di Chiara Nardinocchi

ASCOLI PICENO - Apre il primo ufficio speciale per la ricostruzione dopo le scosse che hanno colpito la parte meridionale delle Marche il 24 agosto e alla fine di ottobre 2016. A tagliare il nastro il presidente della Regione Luca Ceriscioli, la vice Anna Casini e i sindaci terremotati.  “Questo ufficio è un luogo fisico – ha detto il governatore marchigiano – dove i cittadini possono chiedere informazioni e presentare i progetti per la ricostruzione degli edifici danneggiati che si affianca al portale informatico già operativo”.

Già da subito dunque l’ufficio entrerà in funzione per poi essere ampliato con l’aggiunta di professionisti assunti a livello nazionale. Quello di Ascoli è il primo sportello, ma nel giro di poche settimane saranno aperti anche altri centri, una rete capillare che andrà a coprire tutto il territorio delle marche sud.

La prossima scadenza è fissata per il 16 gennaio, entro questa data infatti dovranno essere registrate tutte le segnalazioni. A oggi se ne contano circa 70mila per danni alle abitazioni private, ma stando a quanto sottolineato da Cesare Spuri, direttore dell'Ufficio speciale per la ricostruzione post sisma, è probabile che entro la metà di gennaio il numero si aggiri attorno alle 100-150 mila richieste.

Per fare fronte ad una situazione così critica è necessaria una macchina organizzativa forte ed efficace che agisca in modo capillare su tutto il territorio. “Nella zona del Fermano – ribadisce Spuri -  le parti più interessate sono quelle relative ad Amandola, Montefortino, Falerone. Lì apriremo un front office collegato direttamente a questo di Ascoli. Ad Amandola abbiamo già individuato il luogo che sarà aperto se non la prossima settimana, subito dopo l’Epifania”.

L’inaugurazione dell’ufficio speciale per la ricostruzione è un primo passo verso il ritorno alla normalità. Per ora si procederà con le abitazioni private che in seguito al sopralluogo di tecnici e Vigili del Fuoco sono state classificate come leggermente danneggiate. “Si fa prima a dire quello che non c’è rispetto a quello che c’è – continua il presidente della Regione Ceriscioli – Ad oggi manca ancora l’ordinanza per le abitazioni fortemente lesionate che dovrebbe arrivare nel mese di febbraio e che andrà a completare tutti i dispositivi normativi necessari per operare e attendiamo a giorni quella dedicata alle imprese sia per danni gravi che leggeri”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terrenzi bis: "Il centro come priorità"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.