11182017Sab
Last updateSab, 18 Nov 2017 7am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Ponte San Filippo e stadio Del Duca: Ascoli riapre le porte alla vita

pontesanfilippo

La nuova curva mobile, posizionata a ridosso del terreno di gioco, è in grado di ospitare fino a 3.250 persone.

ASCOLI PICENO – Una notizia attesa dalla città, l’altra dai tifosi. Due riaperture che fanno più felice Ascoli. La prima è quella del ponte San Filippo, che riapre dopo un lungo periodo di lavori, sei mesi, resi più complicati anche dai terremoti. “Non sono mancati i gufi durante questi mesi. Persone che auspicavano che i lavori sarebbero stati lunghi. E invece…”. È stata riaperta la parte carrabile e a breve arriverà anche la ciclabile che collegherà finalmente il centro di Ascoli al quartiere di Monticelli.

La seconda riguarda lo stadio Del Duca. Domani alle 15 si giocherà a porte aperte. La Commissione provinciale di vigilanza sui locali di pubblico spettacolo ha infatti dato il nulla osta all'utilizzo della nuova curva sud mobile in tubi innocenti fatta costruire a tempo di record dall'Ascoli. Ha superato l'esame anche la tribuna ovest dove il Comune ha fatto rimuovere quasi completamente la copertura in cemento che non aveva superato le prove statiche svolte dai tecnici dell'Università Politecnica di Ancona dopo il terremoto del 30 ottobre. I lavori sono stati effettuati in tempi velocissimi per evitare che, come già accaduto in occasione di Ascoli-Perugia, si dovesse di nuovo giocare a porte chiuse. La nuova curva mobile, posizionata a ridosso del terreno di gioco, è in grado di ospitare fino a 3.250 persone. “Stiamo uscendo piano piano dall'emergenza e anche l'aver recuperato lo stadio è un bel segnale. Ascoli è stato un modello di tempestività dopo il terremoto” ha detto il sindaco Guido Castelli.

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.