07172019Mer
Last updateMer, 17 Lug 2019 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Il gotha della farmacia a confronto: il futuro del farmacista, l'imprenditore che aiuta il cittadino

farmacia

Si ragionerà sul farmacista, visto dalla società civile come un insostituibile punto di riferimento per la cura della salute e del corpo, ma anche ‘soggetto’ sottoposto a regole e leggi che spaziano da quelle strettamente professionali a quelle puramente connesse alla figura di imprenditore.

FERMO – Punto di riferimento, primo luogo dove chiedere aiuto e consigli, ma la farmacia è una impresa e il farmacista un imprenditore. “Il dovere del farmacista è certo preparare o dispensare un farmaco che abbia le caratteristiche qualitative di curare e non inficiare la salute del destinatario, ma può assumere anche le vesti di un diritto del cittadino attraverso una legge dello stato che, sia chiaro, è emanata a tutela del consumatore”. È questo il quadro su cui si inserisce il tema “Il farmacista e la nuova legislazione: obblighi e doveri” su cui si confronteranno i farmacisti delle province di Ascoli e Fermo domenica, a partire dalle 9, nella sede dell’ordine dei farmacisti delle province di Ascoli e Fermo, in corso Vittorio Emanuele 21, ad Ascoli Piceno.

Si ragionerà sul farmacista, visto dalla società civile come un insostituibile punto di riferimento per la cura della salute e del corpo, ma anche ‘soggetto’ sottoposto a regole e leggi che spaziano da quelle strettamente professionali a quelle puramente connesse alla figura di imprenditore.

Al tavolo dei relatori, coordinati dal presidente nazionale di Federfarma Pasquale D’Avella, si siederanno i maggiori esperti italiani per parlare, insieme con il presidente dell’Ordine Ido Benigni e il vice presidente Marco Meconi, di numerosi temi: del “nuovo codice deontologico” parlerà il presidente dell’ordine dei farmacisti di Bari, il senatore Luigi D’Ambrosio Lettieri, mentre della “responsabilità del farmacista” dibatterà l’avvocato Paolo Leopardi; “l’ispezione in farmacia” sarà al centro del confronto tra la dottoressa Denise Feliciani del servizio farmaceutico dell’area Vasta 5 e il maggiore Sandro Sborgia comandante dei Nas della regione Marche. La sessione formativa entrerà nel vivo con l’intervento del presidente dell’Utifar Eugenio Leopardi che si soffermerà sulla “nuova ricetta ed il turno notturno”. Chiusura affidata al presidente nazionale della federazione degli ordini dei farmacisti Andrea Mandelli che aprirà un focus sul “procedimento disciplinare”, perché vista la delicatezza del compito anche i farmacisti rischiano.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.