04252019Gio
Last updateGio, 25 Apr 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Whirlpool, regione Marche, sindaci e sindacati al Mise. L'impegno di Di Maio per salvare Comunanza

whirlsindaci

“Quello fatto in questo incontro è un primo passo in avanti molto importante che dà tempo al nuovo percorso che si sta delineando ma bisogna presidiare l'azienda affinché possa garantire questi risultati” continua Ceriscioli.

COMUNNAZA – Lungo incontro a Roma, nelal sede l Ministero dello Sviluppo Economico, per parlare di Whirlpool e scongiurare la possibile chiusura dello stabilimento di Comunanza. Una scelta che sarebbe catastrofica per il sud delle Marche e in particolare per le aree colpite dal sisma del 2016. “Con il ministro Di Maio quando ci incontrammo a Fabriano, avevo sottolineato due punti molto importanti che oggi sono stati recepiti: il proseguimento degli ammortizzatori sociali per il 2019 e il 2020 per accompagnare un piano di rilancio e sviluppo dell'azienda migliorato e la necessità' assoluta di scongiurare gli oltre 130 esuberi nella zona del cratere del sisma ancora nel pieno delle attività per la ripartenza” sottolinea Luca Ceriscioli, presidente della Regione Marche protagonista al tavolo con sindacati e Governo, oltre che a sindaci fermani e piceni.

Insomma, Di Maio ha ascoltato e ora sa anche come muoversi. “Quello fatto in questo incontro è un primo passo in avanti molto importante che dà tempo al nuovo percorso che si sta delineando ma bisogna presidiare l'azienda affinché possa garantire questi risultati” continua Ceriscioli.

Il nodo è il piano industriale che prevede una crescita che oggi si basa sull'innovazione: “Come Regione abbiamo gli strumenti per favorire questo indirizzo”. Ma l’azienda deve crederci: “Il piano industriale Whirlpool va modificato. Serve un piano diverso, con maggiori investimenti che permettano il rilancio della produttività e del lavoro. Quanto presentato dall'azienda non è all'altezza delle potenzialità dei nostri stabilimenti. È inaccettabile qualsiasi ipotesi di esubero" ribadisce Francesco Verducci, senatore Pd che ha preso parte al tavolo al ministero. “C’è l'assoluta esigenza di fare dello stabilimento di Comunanza un polo produttivo strategico per i decenni a venire, in virtù del suo ruolo nevralgico per l'economia e per il sistema manifatturiero delle zone colpite dal terremoto. L'esito positivo della vertenza Whirlpool è dirimente per la rinascita e il rilancio dei comuni del cratere" prosegue Verducci.

La Regione insiste: “Auspico la possibilità di 'reshoring' (rientro in Italia delle aziende che avevano delocalizzato) per riportare a Comunanza la quota di lavasciuga da incasso che oggi l'azienda produce in Polonia". Le parti si ritroveranno a metà ottobre

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.