04262018Gio
Last updateGio, 26 Apr 2018 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Monteurano

Tutti pazzi per il carnevale, da Monte Urano, regina dei carri, ai cortei di Sant'Elpidio e P.S.Giorgio

nemourano
piazza gremita

Successo anche per il SottoSopra di Porto San Giorgio e Fermo dove dopo la sfilata delle scuole sono entrati in scena gli Spaghetti a Detroit che hanno fatto ballare la città.

Sant’Elpidio a Mare

La sorte abbina San Valentino al mercoledì delle ceneri, trasformando il giorno degli innamorati in quello della preghiera per chi crede. Ma volgendo lo sguardo indietro, davanti agli occhi ci sono meravigliosi carnevali, con sfilate e carri, da Sant’Elpidio a Mare a Monte Urano passando per il SottoSopra di Porto San Giorgio e Fermo dove dopo la sfilata delle scuole sono entrati in scena gli Spaghetti a Detroit che hanno fatto ballare la città.

Sant’Elpidio a Mare

Il quarto ‘Favolando’ ha trasformato il corso elpidiense in un lungo fiume colorato. Dopo aver percorso viale Roma, via di Porta Romana, piazzale Marconi e corso Baccio, il serpentone multicolore, guidato da una pattuglia di vespe su Vespa a fare da scorta a Re Carmevale, ha invaso piazza Matteotti con circa 500 mascherine. A esibirsi, per poi ricevere un diploma ricordo dalle mani del presidente della Pro Loco, Giovanni Martinelli, tutti i gruppi: dagli scolaretti de “La scuola Nestore”, agli “scozzesi” del Comitato San Lorenzo, dalle irriveventi suore di “sister act” di Luce Viva, al variopinto mondo della circolazione stradale messo in scena dai gruppi di Cascinare, Bivio e Castellano, dall’”inside out” della Contrada Sant’Elpidio all’irriverente gruppo “Dracul’Avis” della sezione Avis, dalle maschere della tradizione della “Contesa” alle mani solidali di “una mano per SEM” alle composizioni “Lego” del Comitato Colle Cappuccini. A girare per piazza i ragazzi dell’alberghiero “Tarantelli” con i loro (ottimi) dolcetti di Carnevale.

Monte Urano

È il carnevale dei carri, quello in cui i quartieri raggiungono livelli di costruzione incredibili, degni di Fano e Viareggio. Mesi di lavoro che uniscono i cittadini, anche qui nel segno di Pro Loco e Amministrazione comunale. “Un successo, tanta gente nonostante il gran freddo. La cornice di pubblico è stata incredibile” commenta il sindaco Moira Canigola. Dal carro dedicato a Nemo al 1969 del quartiere Stadio, che sfila da vincitore. È stato uno spettacolo, con mille figuranti impegnati a ballare, visto il coinvolgimento delle scuole di danza.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.