12112017Lun
Last updateLun, 11 Dic 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Monteurano

Il caso. Il giovane Pd Giacomozzi affonda le politiche fermane dei senior Pd. "Basta con l'andare a Roma a pietire"

giacomozzicanigola

Giacomozzi ha espresso, sinceramente, il suo pensiero sulle politiche economiche e amministrative del territorio fermano, di cui è stato anche espressione al vertice dei giovani democratici. Solo che è diverso da quello del suo partito.

MONTE URANO – Il futuro politico del Fermano? La domanda che si pongono i cittadini pare non se la sia ancora posta il Partito Democratico. La riprova arriva da Federico Giacomozzi, uno dei suoi giovani di punta, considerando che fa parte anche di Hubble, “lo spazio delle idee” promosso dalla Fondazione Cultura Democratica in collaborazione con i gruppi parlamentari del Pd di Camera e Senato. Giacomozzi è da sempre considerato il delfino di Francesco Giacinti, attuale consigliere regionale. Ma è, elemento predominante della sua vita politica, assessore comunale a Monte Urano, scelto da Moira Canigola. E bene, Giacomozzi ha espresso, sinceramente, il suo pensiero sulle politiche economiche e amministrative del territorio fermano, di cui è stato anche espressione al vertice dei giovani democratici.

Mentre il Pd cerca di tornare protagonista, prendendo le redini degli incontri a livello nazionale sui principali problemi del Fermano, Giacomozzi prende il piccone e ne abbatte le colonne portanti, citando Calenda che in una intervista ha parlato di virus del "populismo istituzionale". Per Giacomozzi “il virus ha colpito anche il Fermano che, a causa dell'inettitudine di ieri, oggi è costretto ad andare a pietire l'area di crisi complessa al Ministero dello Sviluppo Economico”. Parole forti, visto che pietire per il dizionario Treccani significa ‘chiedere con noiosa e lamentosa insistenza, assumendo atteggiamenti umili’. È questo che sono andati a fare a Roma il suo sindaco, Moira Canigola, i vertici di Confindustria, Cna e via dicendo grazie all’impegno di senatori, da Verducci a Ceroni, e onorevoli, lo stesso Petrini ha partecipato all’incontro pur assumendo posizioni critiche verso alcune richieste? Non parrebbe proprio, visto che hanno chiesto di poter investire e non certo di venire ‘nazionalizzati’ come nei casi di cui parlava Calenda.

Ma Giacomozzi, nella sua analisi sui social, in cui non disdegna mai di prendere posizione, dimostrando personalità, va oltre e fa un lungo elenco di errori imputabili, chiaramente alla politica. “Centrale a Biomasse? No Motodromo? No Terza Corsia A14? No Stoccaggio Gas? No Fusione dei Comuni? No” questo a fronte di una difesa di quelli che lui, assessore Pd, definisce ‘carrozzoni’, come il più tipico dei grillini o esponenti dei movimenti: “Camera di Commercio? Sì Prefettura? Sì Provincia? Sì Questura? Sì Cosif? Sì Gal Fermano? Sì Marca Fermana? Sì”. Per lui è un paradosso, visto che basterebbe poco a questo territorio per riprendersi, piuttosto che ‘pietire’ soluzioni a Roma: “Se togliessimo questi ultimi e rilanciassimo anche solo alcuni dei primi, questo territorio ripartirebbe a tutto vantaggio dei consumi e delle fasce più deboli. Ma – conclude l’esponente che studia per essere il protagonista futuro del Partito di Matteo Renzi - per un'idea simile non c'è posto per i gattopardeschi consociativisti fermani”.

Chissà cosa ne pensa Fabiano Alessandrini, neo segretario provinciale del Pd e tra i promotori del tavolo insieme al suo predecessore Paolo Nicolai. Chissà cosa ne pensa il partito, a ogni livello, di una così dura critica da parte di uno dei giovani su cui investe per creare la classe dirigenziale del futuro. Chissà, intanto restano le posizioni, completamente diverse da chi con lui amministra a ogni livello e grado. Pluralismo di idee, sarà la risposta del Pd che magari a breve scoprirà che ha ragione Giacomozzi, ma al momento dovrebbe remare dalla stessa parte.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.