06242018Dom
Last updateDom, 24 Giu 2018 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Monteurano

Il Natale a Monte Urano è fatto in casa: "Ricco programma: protagonista è la città con associazioni e cittadini"

uranonatale2017

Ci sono poi le attività legate a poesia (recital il 9 dicembre all’oratorio San Rocco), fotografia (mostra di Del Gobbo), cultura (presentazione del libro di Livi e Renzi) musica e cinema con ampio spazio agli spettacoli delle scuole, che senza il cinema Arlecchino si esibiranno nella bocciofila il 17, 19 e 20 dicembre.

MONTE URANO – La storia più bella del Natale la racconta Monte Urano, almeno questo è lo slogan scelto dall’amministrazione guidata da Moira Canigola. Il calendario è ricco, senza cioccolatini giorno per giorno come quello dell’Avvento, ma pieno di iniziative. Parla di valori legati al Natale, da qui il coinvolgimento di bambini e famiglie: “Una ricorrenza che unisce e che noi vogliamo faccia sentire i monturanesi un tutt’uno con la propria città”.

Nasce così il Natale del gioco e del sorriso: “Tre giorni in piazza con il villaggio dei bambini (10, 16 e 17 dicembre). Giochi tradizionali, mangiafuoco. Letture itineranti e bolle giganti. Il tutto in centro, per far vivere anche chi vive nei quartieri più lontani la parte storica di Monte Urano”. Negli stessi giorni l’iniziativa mangereccia, con il coinvolgimento delle attività commerciali: “Organizzeranno, anche nel giorno della befana, aperitivi e merende al prezzo convenzionato di 6 euro con bevanda e snack inclusi”.

Ci sono poi le attività legate a poesia (recital il 9 dicembre all’oratorio San Rocco), fotografia (mostra di Del Gobbo), cultura (presentazione del libro di Livi e Renzi) musica e cinema con ampio spazio agli spettacoli delle scuole, che senza il cinema Arlecchino si esibiranno nella bocciofila il 17, 19 e 20 dicembre. “Imperdibile il concerto del corpo bandistico che festeggia i 140anni di vita”.

E torna il concorso per la vetrina più social, bella ed elegante con votazioni sulla pagina facebook del Comune. Il tutto per 20mila euro. Anima natalizia del Natale è Loretta Morelli: “Un periodo che ci rappresenta, che unisce la nostra comunità a livello di associazioni e cittadini. È un programma unico, senza divisioni, che non vuole eventi sensazionali protagonisti. È una scelta, vogliamo che tre settimane siano di Monte Urano”.

L’appendice è il cinema d’essai con il ‘cinema ritrovato’. “Senza Arlecchino, ma con un contenuto importante che punta al ‘cinema ritrovato’ grazie alla collaborazione esclusiva con la cineteca di Bologna che da diversi anni fa uno straordinario lavoro di restauro delle pellicole e della musica e del parlato dei vecchi film. Si potranno ammirare Il grande dittatore, Tempi moderni, Il terzo uomo, La morte corre sul fiume, I pugni in tasca e Hiroshima mon amour. Si parte il 24 gennaio e si prosegue fino al 28 febbraio”.

Non mancheranno luminarie e gli alberi di Natale, che saranno uno per ogni quartiere, salvo quelli che avranno le rotatorie addobbate, con quello principale sotto piazza: per tutti, accensione il 2 dicembre.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.