07222017Sab
Last updateVen, 21 Lug 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Monteurano

La scarpa del cuore per il camper dei bimbi disabili. Zia Caterina, Cristina e Annarita: tre donne che sognano

ziacaterinapilotti
ziacaterinaselfie

Cento euro per una scarpa che ne vale più del doppio, non fosse altro per i materiali, tutti di alto livello, scelti dalla Kelton per renderla unica, comoda e sana. Per ogni paio, una parte di incasso va a Zia Caterina e al suo progetto.

Sorride, parla, sorride e riparla. Zia Caterina non si ferma un attimo, neppure quando è circondata dalle prelibatezze della Forneria Totò di Cristina Cassetta. È arrivata da Firenze per la serata organizzata per raccogliere fondi per il suo progetto che ha quattro ruote e un motore. “Vogliamo aiutare zia Caterina nell’acquisto del camper Milano 25 (info) che affiancherà il suo taxi nel trasporto dei bambini con disabilità. Ma non sarà un semplice camper, perché diventerà un luogo magico dotato di ogni comfort, come solo zia Caterina sa fare”.

La vulcanica taxista ha in mano un paio di scarpe nate dall’incontro di cuori pieni di amore per gli altri. Sono quelli di Cristina Cassettta, Sauro Pieroni, Rosaria Torquati e dei tanti che sono entrati dentro la Forneria Totò per comprarle. Cento euro per una scarpa che ne vale più del doppio, non fosse altro per i materiali, tutti di alto livello, scelti dalla Kelton per renderla unica, comoda e sana. Per ogni paio, una parte di incasso va a Zia caterina e al suo progetto. “Mi ha conquistato subito con la sua energia. Per noi all’inizio non è stato facile trovare il modello, lavorare sulla calzata, che diventasse comoda e adatta per una sneakers, ma alla fine è venuto fuori un eccellente prodotto. E da oggi siamo in grado di produrlo in base alle necessità”. Insomma, più scarpe si vendono e più Pieroni è pronto a produrle. Le ‘scarpe del cuore’ non hanno limiti.

Ospite d’eccezione alla festa per zia Caterina, allietata dagli Spaghetti a Detroit, è stata Annarita Pilotti. La presidente di Assocalzaturifici non poteva mancare nel giorno in cui si presenta una scarpa con fine benefico. E per miss Loirblu, sempre molto attenta al sociale, è stato naturale comprare subito un paio. Ma non si fermerà qui la collaborazione, perché la vulcanica tassista di Firenze le ha spiegato ogni dettaglio del suo progetto, che è diventata un tutt’uno con la sua vita. E chissà che non le vedremo in un angolo del Micam, magari in una delle splendide piazze create dalla Pilotti, “Intanto stiamo chiudendo un accordo con una catena di negozi, speriamo bene perché avremmo un centinaio di vetrine pronte ad accogliere le nostre scarpe magiche” conclude radiosa Cristina Cassetta che ha presentato il progetto anche durante il Pitti di Firenze grazie al fratello Walter Junior che l’ha inserita durante il debutto delle nuove sneakers create dagli imprenditori Ronny Bigioni e Marco Simonetti. Nel mentre, per chi le vuole comprare, basta andare al Panorama Caffè o direttamente alla Kelton di Monte Urano.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Il ritorno in vita della caretta caretta

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.