11232017Gio
Last updateGio, 23 Nov 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Monteurano

San Michele, il santo che a Monte Urano riunisce quartieri e associazioni per la grande festa

sanmichelefesta

Scuole, artisti locali e associazioni sono in campo grazie al supporto del Comune: imperdibile la sagra del Vaccalà Mbriacu a cui si abbina quello fritto. “Gli stand gastronomici saranno aperti per la sagra dal 5 all’8 maggio, mentre la festa dura dal 4 al 14”.

MONTE URANO – San Michele Arcangelo è la festa che unisce tutta Monte Urano. “Non è stato facile organizzarla, sia per la logistica, sia per le risorse. Ma il comitato non ha desistito e ha creato dieci giorni di appuntamenti. Abbiamo anche un nuovo obiettivo: devolvere parte del ricavato alla chiesa che ha bisogno di essere ristrutturata dopo le scosse di terremoto” precisa Andrea Ferracuti, presidente del comitato organizzatore.

Scuole, artisti locali e associazioni sono in campo grazie al supporto del Comune: imperdibile la sagra del Vaccalà Mbriacu a cui si abbina quello fritto. “Gli stand gastronomici saranno aperti per la sagra dal 5all’8 maggio, mentre la festa dura dal 4 al 14”.

Spettacoli teatrali, musica e la super ospite Donatella Rettore il 6 maggio. Che è il giorno clou con la gara ciclistica e la conferenza tenuta da Letizia Ferracuti sulla statua lignea di San Michele. Domenica poi fiera e spettacolo con la compagnia teatrale ‘Il quarto di luna’ e i fuochi d’artificio alle 23.

Si arriva al 10 maggio, con la festa della mamma che coinvolgerà i più piccoli, che saranno protagonisti anche il 12 con un coro. “Per la prima volta la scuola primaria farà la festa di fine anno all’interno delle celebrazioni del Patrono. È una scelta importante perché inserisce nella comunità le giovani generazioni” sottolinea il sindaco Moira Canigola. Spazio per la fede l’undici maggio con l’incontro per le famiglie, seguito da cena, alla chiesa San Rocco. Un perfetto connubio tra sacro e profano. Don Luigi sottolinea come la festa “sia un motivo per incontrarsi. Quest’anno inseriamo anche l’incontro delle famiglie, che vorremmo sempre più coinvolte oltre che custodite e valorizzate”.

Da non perdere la seconda edizione di ‘Monte Urano in tavola’ dove protagoniste sono otto realtà tra associazioni e quartieri, “un evento unico nel territorio” ricorda don Luigi, con uno stand a testa in cui degustare il piatto forte tra le note della cover band 883 e dopo aver comprato il libro di Gianni Della Casa con i ricavati destinati ai bambini autistici.

Per sostenersi, oltre agli sponsor, c’è la lotteria, “fondamentale per il prosieguo della festa del patrono”. Una festa dedicata a Ida, ma che vuole guardare al futuro: “Dobbiamo coinvolgere i giovani, servono nuovi volontari appassionati che portino idee nuove e impegno per il nostro patrono. Ci serve la loro caciara” conclude Ferracuti. “Siamo noi a ringraziare il comitato e il parroco, perché nonostante le difficoltà che stiamo vivendo come paese e comunità marchigiana non è venuta meno la voglia e la forza di organizzare la festa del patrono e farla durare dieci giorni”. Il calendario degli eventi è sulla pagina facebook Festa San Michele Arcangelo. In attesa di riaprire la chiesa, la statua verrà portata nella chiesa di San Rocco e se le giornate saranno buone la processione si chiuderà o in piazza o nei giardini pubblici.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.