01202017Ven
Last updateVen, 20 Gen 2017 6pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Monteurano

Più soldi, più competitività e più servizi per la Monte Urano Gas: "Ora cerchiamo nuovi clienti"

urano gas

Dopo la delibera comunale del 26.06.2015, la cessione è diventata realtà. Il Comune ha incassato 1.071.287, con un valore indicativo per singolo contratto di euro 648,00 al netto dell’asset immobiliare.

MONTE URANO – Dietro la cessione del 49% delle quote di una azienda pubblica ci sono molte ragioni: la prima è la voglia di vederla crescere, la seconda sono le risorse ce si incassano. Monet Urano non ha esitato e ha ottenuto la miglior offerta quando ha bandito la gara poi vinta dalla Prometeo Spa.

“Il nostro interesse era quello di potenziare la nostra azienda per affrontare le sfide che il mercato presenta. Non potendo investire risorse comunali nell’espansione, dovevamo trovare un partner industriale capace”. Questo permette ora alla cittadina calzaturiera di fornire altri servizi oltre al gas e di diventare concorrente con le altre società del territorio. “Il tutto – spiega il sindaco Moira Canigola – partendo dalla forte fidelizzazione dei clienti che deve avere uno sportello sul territorio, ma uno sguardo verso lo sviluppo”.

Dopo la delibera comunale del 26.06.2015, la cessione è diventata realtà. Il Comune ha incassato 1.071.287, con un valore indicativo per singolo contratto di euro 648,00 al netto dell’asset immobiliare. “Le sinergie che nasceranno tra Prometeo / Gruppo Estra, di cui facciamo parte, e il Comune di Monte Urano potranno consentire al cliente di Monte Urano, nonché ai nuovi clienti dei comuni limitrofi, di utilizzare servizi gas e luce sempre più efficienti e competitivi” spiega Francesco Pieia della Prometeo Estra.

Il sindaco intanto con i soldi incassati, spalmati nel tempo come pagamenti, ha dato già il via al primo cambiamento per Monte Urano, con la sostituzione dei pali dell’illuminazione pubblica, vecchi e ad alto consumo energetico. “Un investimento reso possibile dalla vendita che non pregiudica la possibilità di continuare a garantire accettabili livelli di redditività, seppure in un contesto regolatorio finalizzato alla progressiva e graduale contrazione dei margini” prosegue la Canigola.

I vantaggi dell’operazione sono riassunti dalla Prometeo in poche e chiare parole: Approvvigionamento efficiente della materia prima; vendita energia elettrica, utilizzando un sistema già collaudato e sviluppato; servizio dual fuel (unico interlocutore per i servizi gas e luce); sviluppo integrato di nuovi servizi telematici anche con il potenziamento della piattaforma web; sviluppo nuovi servizi e iniziative marketing rivolte al territorio; economie di scala nell’acquisto di beni, servizi , attività. Sembrano tutte cose a vantaggio dell’azienda, ma che i realtà si ripercuoteranno sui cittadini da un punto di vista di costi e di servizi che il Comune garantirà, partendo dall’illuminazione, fino ad arrivare al finanziamento con gli utili di iniziative e attività culturali, da sempre al centro dell’amministrazione monturanese.

“Non dimentichiamo che – conclude il presidente del Cda, Nicola De Santis - a breve tutte le società che operano nel settore saranno chiamate ad affrontare una nuova sfida rappresentata dall’abolizione del mercato di tutela e la concorrenza pressante dei competitor locali, nazionali ed internazionali che si stanno via via affacciando al nostro mercato; occorre quindi prepararsi in maniera appropriata a questa sfida ed il tempo gioca un ruolo determinante insieme all’opportunità di conseguire vantaggi in termini di risultati e di fidelizzazione della clientela”.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

L'inno dei bimbi per Mattarella

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.