02242019Dom
Last updateSab, 23 Feb 2019 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Monteurano

La taranta trascina Monte Urano: questa sera parole e ritmi d'amore

arlecchinocinema
tarantaurano

Alcuni testi dei canti sono stati tratti da importanti fonti storiche letterarie come il Saggio di Canti popolari di Giuliano, apparso nel 1871 ad opera di Gioacchino e Tarquinio Fuortes e recentemente ristampato, e la raccolta di Gigi Zanazzo, Canti popolari romani, pubblicato a Roma nel 1907. Inizo alle 21,45.

MONTE URANO – Si balla questa sera all’Arlecchino. Ci si alza dale poltrone trascinati dal ritmo incessante del nuovo appuntamento organizzato da Tam. Arriva l’Ambrogio Sparagna e l’Orchestra popolare italiana. Una ‘Taranta d’amore’ che raccoglie una selezione di canti provenienti dal cuore della cultura di tradizione orale dell’Italia centro-meridionale.

Musiche ispirate alle forme e ai modi espressivi della Tarantella sono state elaborate e composte direttamente da Ambrogio Sparagna, adattandole alle specifiche sonorità dell’Orchestra Popolare Italiana. Antica forma di musica da danza, la Tarantella, con il suo tipico ritmo ternario vertiginoso, ha profondamente influenzato il repertorio di molti canti popolari italiani, in particolare quelli diffusi nell’ampia fascia appenninica.

Sparagna riscopre e reinventa questi ritmi mediante l’Orchestra Popolare Italiana, una grande compagine sonora dove protagonisti sono gli strumenti tipici della tradizione musicale popolare italiana: zampogne, ciaramelle, organetti, tamburelli, mandolini, violini, chitarre battenti, ghironde, lire, ocarine e flauti di canna.

Guidata dal ritmo vorticoso della Taranta questa raccolta propone uno dei tratti distintivi della musica di tradizione orale: l’essere strettamente legata al concreto svolgersi della vita, un universo esistenziale scandito dai cicli stagionali e dal calendario liturgico, in cui la musica aveva una funzione sociale, riconosciuta dalla comunità di appartenenza. Alcuni testi dei canti sono stati tratti da importanti fonti storiche letterarie come il Saggio di Canti popolari di Giuliano, apparso nel 1871 ad opera di Gioacchino e Tarquinio Fuortes e recentemente ristampato, e la raccolta di Gigi Zanazzo, Canti popolari romani, pubblicato a Roma nel 1907.

 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.