09252018Mar
Last updateLun, 24 Set 2018 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Montegranaro, Ediana Mancini pronta alla battaglia: 'Se la coalizione mi vuole, sono la candidata'

mancini latini

Il sindaco: "E invece subisco attacchi, insulti. Ho davanti un’opposizione che non usa modi civili e spesso non dà neppure informazioni corrette. Che invece dovrebbero essere alla base di un confronto, anche duro, ma leale”.

MONTEGRANARO – “Se la coalizione è d’accordo, io sono pronta. Ho un lavoro da continuare partendo da tutto quello che abbiamo fatto”. Ediana Mancini, sindaco di Montegranaro, rompe gli indugi e annuncia la sua ricandidatura alle elezioni amministrative del 2019. Contro chi non lo sa, ma di certo è pronta a una campagna elettorale dura. Come lo sono stati questi anni di opposizione: “Di certo il mio carattere non aiuta, ma se c’è una cosa che mi riconosco è la franchezza, anche perché mi piace confrontarmi. Solo che vorrei farlo in maniera costruttiva, in Consiglio Comunale. E invece subisco attacchi, insulti. Ho davanti un’opposizione che non usa modi civili e spesso non dà neppure informazioni corrette. Che invece dovrebbero essere alla base di un confronto, anche duro, ma leale”.

Quello della comunicazione è un tema su cui la Mancini sa di poter migliorare, ma chi si aspetta di trovarla su Facebook si sbaglia: “Ci ho pensato, sono una insegnante e forse per questo cerco ancora il rapporto umano, diretto. Per me il dialogo con il cittadino è imprescindibile, non può essere sostituito. Anche perché spesso sui social l’informazione è limitata se non distorta e questo lo trovo inaccettabile. Quello che anzi chiedo alle persone è di documentarsi, di chiedere davvero e di non fermarsi al post, all’uso barbaro della comunicazione”.

Durante il suo intervento alla Festa dell’Unità a Montegranaro, la sindaca (nella foto con la segretaria Laura Latini) ha anche sottolineato quali sono le tre cose che l’hanno resa più soddisfatta in questi quattro anni di mandato. E per chi si attendeva viale Gramsci come risposta, dovrà ripassare un’altra volta. “La prima sono i conti in ordine, un punto chiave che permette al comune di agire. La seconda è l’aver creato un’amministrazione trasparente. Oggi si fanno bandi. Questo ci ha reso meno simpatici, ma di certo corretti. La terza è invece concettualmente più ampia, è la visione di città, di amministrazione che ha permesso a Montegranaro di diventare più bella. Magari avremo fatto qualcosa in meno, ma lo abbiamo fatto bene”.

Non è tesserata la Mancini, ma neppure nega la sua anima “che è di centrosinistra. Ma il mio compito è guidare una coalizione con pensieri diversi, con all’interno anche il centrodestra. Una coalizione multicolore che ha però una forza innata: valori e principi comuni”.

Nel suo secondo mandato, se sarà confermata al voto, sa di dover affrontare con coraggio la crisi del settore calzaturiero: “Stiamo facendo il possibile. Mai dal dopoguerra c’era stata una situazione difficile. Le aziende hanno sempre chiuso, ma c’era sempre quella vicina pronta a riassumere chi perdeva il posto. Oggi invece aumentano le file ai servizi sociali. E sono gli italiani, i veregrensi a presentarsi. Tra l’altro molti ci parlano di un problema credito che potrebbe esplodere nel 2019, per quanto possibile ci saremo anche con il fondo anticrisi che siamo tra i pochi comuni ad aver attivato”.

Raffaele Vitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.