07172018Mar
Last updateMar, 17 Lug 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Il dono dopo il dolore. Senza Michael, ma con una nuova auto: la Protezione Civile di Montegranaro non si ferma

gruppoprotcivlemgr
mancinibisconti

Una nuova vettura donata da Emanuela Flamini, mamma dello scomparso Michael Bisconti, volontario in prima linea con la sua divisa gialla.

MONTEGRANARO – Generosità che si sposa con la solidarietà: tutto in un dono. Una Mitsubishi L200 D/C invite Dwo da oggi è al servizio della Protezione Civile di Montegranaro. Una nuova vettura donata da Emanuela Flamini, mamma dello scomparso Michael Bisconti, volontario in prima linea con la sua divisa gialla, morto dopo un incidente in modo nell’agosto del 2016.

I volontari l’hanno voluta ringraziare con una toccante lettera, che è stata letta dal sindaco Ediana Mancini, affiancata dal vice Endrio Ubaldi, dall’assessore Perugini e dal presidente della camera di Commercio Di Battista: “Carissima Emanuela, tutti noi volontari della Protezione Civile di Montegranaro volevamo ringraziarti per il gesto di grande generosità che ci hai dimostrato, offrendoci l'opportunità di avere una nuova auto per compiere al meglio il nostro servizio di volontariato. Sai bene che il tuo 'vuoto' è anche un po' anche il nostro 'vuoto', purtroppo Michael non è più con noi fisicamente a fare servizi, a ridere, a far scherzi e mangiate notturne, ma la sua presenza si avverte ogni volta che indossiamo la nostra divisa, ogni volta che entriamo in sede, ogni volta che ci prepariamo a fare un servizio, ogni volta che stiamo insieme. Lui arrivò da noi che era un ragazzino e lo abbiamo visto crescere e maturare, ci sentiamo con orgoglio non solo suoi compagni di viaggio ma anche un po' costruttori del suo essere e tanto ne sei fiera ed orgogliosa tu, quanto noi. Di lui mai potremmo dimenticare la sua disponibilità, la sua voglia di fare, di aiutare, di giocare e di divertirsi.

Sai bene che per molti di noi Michael non era un solo compagno di volontariato ma era un grande amico, a cui penseremo sempre con grande affetto e che con il suo modo di fare ci ha sempre offerto momenti di grande impegno e collaborazione, senza farci mai mancare anche una buona dose di umorismo in ogni situazione. Qualcuno dice che con la morte tutto finisce, ma noi siamo convinti che ciò che di buono si è fatto resta e non solo. Con il tuo grande dono ci hai dimostrato che il bene è come un 'virus buono', se uno con fiducia si lascia contagiare diventa erede e portatore di quel bene. Spesso il dolore ci fa chiudere in noi stessi, ci fa sentire solo il nostro dolore e ci fa divenire egoisti. Tu ci hai dato testimonianza che invece si può e si deve continuare ad amare ad essere presenti e disponibili ai bisogni altrui, a maggior ragione quando questo bene è indirizzato ad una comunità intera. Ogni volta che utilizzeremo questo nuovo mezzo per far del 'Bene', siamo certi che lui sarà ancora al nostro fianco ad aiutarci, come ha sempre fatto. Ancora mille volte grazie a te, Emanuela, e al nostro grande amico Michael”.

“Come Amministrazione comunale – ha concluso Ubaldi - abbiamo voluto conferire alla signora Flammini un encomio solenne per il suo splendido gesto d'amore verso la cittadinanza. E' stato bello vedere tanti cittadini stringersi a lei in questo momento che rimarrà per sempre nella storia della nostra città”. (foto Gianfranco Mancini)

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Crolla il tetto su una classe dell'Iti Montani: vigili del fuoco in azione

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.