Un euro, un palazzo: primo rogito. E ora assalto ai piccioni: Montegranaro punta sul centro

centromontegranaro

Resta il nodo pulizia. E qui entrano in gioco le tante, tantissime, associazioni veregrensi. “La prossima settimana – precisa l’assessore Basso - partirà una campagna massiva per pulizie e piccole manutenzioni".

MONTEGRANARO – Il centro di Montegranaro ha due necessità: essere ripopolato e ripulito. Due priorità per l’amministrazione Mancini che sta provando ad affrontarle in diversi modi. Il primo, adottato su volontà dell’assessore Giacomo Beverati, è stato quello di dare la possibilità di vendere palazzi abbandonati a un euro in cambio di ristrutturazioni e permanenza certa. “Abbiamo appena firmato il rogito tra il cessionario di un immobile di oltre 300 mq e il nuovo proprietario, che si impegna a restaurare l'immobile in 3 anni, impegno garantito da un'apposita polizza fideiussoria di 10.000 euro di cui il Comune è beneficiario”.

Recupero edilizio quindi iniziato. “Per ridare slancio al centro storico occorra che una continua attività di pulizia, un lavoro sulle residenze, la verifica delle impalcature, l'abbattimento degli oneri sugli appartamenti, la rimodulazione dell'occupazione di suolo pubblico, l'approvazione di un regolamento per il decoro urbano e, soprattutto, un diffuso rispetto delle regole vadano assolutamente di pari passo”.

Resta il nodo pulizia. E qui entrano in gioco le tante, tantissime, associazioni veregrensi. “La prossima settimana – precisa l’assessore Basso - partirà una campagna massiva per pulizie e piccole manutenzioni, oltre ad iniziative per limitare i problemi causati dalla presenza di piccioni. Il nostro è un impegno importante”, al fianco del Comune in questa battaglia ci sarà Città Vecchia, guidata da Andrea Franceschetti: “Ripartire da pulizia e rispetto delle regole è sicuramente un passo cruciale. Dobbiamo canalizzare le energie, sono inutili le sterili polemiche. Tanto oggi fare richieste onerose ai Comuni è impensabile”.