01232018Mar
Last updateLun, 22 Gen 2018 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Viale Gramsci, il vandalo sfugge alle telecamere, ma le testimonianze lo inchiodano

alberodivelto

L’indagine prosegue e anche senza immagini il colpevole degli atti vandalici in viale Gramsci è noto.

MONTEGRANARO – Due telecamere, una funzionante verso largo Conti e una purtroppo non funzionante verso il teatro la Perla. Fino a sette giorni fa funzionavano entrambe, tanto che un automezzo che danneggiò un vaso è stato rintracciato. “Su cinquanta telecamere, una che non funziona è possibile, ma il software non lo comunica immediatamente” precisa l’amministrazione di Montegranaro. E purtroppo proprio la telecamera verso il teatro La Perla non ha funzionato e quindi l’immagine non aiuta.

E ora? Manca la prova, ma resta il decreto Minniti e la possibilità di espulsione per un soggetto noto che ha cambiato residenza tra Monte San Giusto e Montegranaro. “Le telecamere funzionano, penso alla mensa davanti al palasport dove hanno inquadrato chi ha forzato la porta” precisa l’assessore Endrio Ubaldi.

L’indagine prosegue e anche senza immagini, ci sono le testimonianze, il colpevole degli atti vandalici in viale Gramsci è noto. “Il fatto che una videocamera subisca un malfunzionamento non imputabile ad alcun soggetto – spiega il sindaco Ediana Mancini – non può far venire meno il risultato straordinariamente positivo ottenuto sin dall'avvio dell'intero sistema di videosorveglianza. Sono infatti circa 50 i casi accertati che, proprio attraverso l'utilizzo di questo sistema, hanno permesso alle forze dell'ordine e alla polizia municipale di risalire ai responsabili di reati nel territorio comunale”.

Per quanto riguarda il caso specifico, il sindaco invita a non avere letture razziste: “I problemi di delinquenza, infatti, coinvolgono sia le persone di origine straniera che quelle italiane e su questo aspetto manterremo sempre ferme le nostre convinzioni. Rispetto all'ipotesi di allontanamento del non residente, voglio evidenziare come la sottoscritta non abbia affatto velleità da sceriffo ma che stia piuttosto verificando quanto previsto dalla normativa, con l'unico obiettivo di garantire la pubblica incolumità ed un livello di sicurezza sempre maggiore”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.