01212018Dom
Last updateDom, 21 Gen 2018 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Sei star per il teatro La Perla: da Syria a Barbarossa passando per Servillo

luca barbarossa 650x435

Una stagione a prezzi popolari: “Tanta musica con cui puntiamo a grandi numeri. Dal 4 all'11 marzo, per la grande concentrazione di eventi, potremo fregiarsi di capitale della cultura di questo pezzo delle Marche”.

MONTEGRANARO - Sei perle per il teatro La Perla. Una stagione da grande città che ha messo insieme la musica di Tam, il teatro dell’Amat e la fantasia di Peppe Nuciari, dirigente con licenza di agire a Montegranaro. Syria, Matthew Lee, Massimo Carlotto, il trio Servillo/Girotto/Mangalavite, Amanda Sandrelli e Luca Barbarossa sono gli artisti che dal 18 gennaio al 7 aprile saliranno sul palco del teatro veregrense. Senza dimenticare le domeniche pomeriggio degli Amici della Musica con alcuni dei migliori musicisti internazionali coinvolti da Francesco Di Rosa.

 “Una stagione molto bella e variegata. Gli abbonamenti per gli spettacoli di teatro avranno un costo di 30 euro, ridotto a 25. I biglietti singoli costeranno 15 euro, ridotti 12. Per i concerti Tam, l'ingresso per Servillo/Girotto/Mangalavite sarà di 10 euro, ridotto 8, e per Barbarossa 15 euro, ridotto 13. Quanto a Matthew Lee abbiamo optato per un costo di 15 euro” spiega Nuciari.

Una stagione a prezzi popolari: “Tanta musica con cui puntiamo a grandi numeri. Dal 4 all'11 marzo, per la grande concentrazione di eventi, potremo fregiarsi di capitale della cultura di questo pezzo delle Marche”.

Se arrivano grandi nomi è come sempre merito di Battista Tofoni che vede prima degli altri quello che accadrà: “Scelte fatte prima di Sanremo, evento che diventerà un grande volano dal punto di vista mediatico per i concerti di Montegranaro. Barbarossa presenterà il suo nuovo disco, prodotto da Francesco De Gregori, del quale porterà un brano proprio a Sanremo. Peppe Servillo sarà a Sanremo come voce nella produzione di Enzo Avitabile”.

La cultura è uno dei settori su cui il Comune non taglia mai, come conferma l’assessore al Bilancio Endrio Ubaldi. “Questa – aggiunge Raimondo Arcolai, coordinatore dell'area programmazione dell'Amat – è una amministrazione che sa di mettere in campo tutta una serie di partnership pubbliche e private, che danno ancora più importanza al lavoro fatto e che ampliano il campo dal punto di vista economico, progettuale ed organizzativo”.

Si parte il 18 gennaio con Syria, poi il 3 febbraio con Matthew Lee, 15 febbraio Massimo Carlotto in ‘Blues per cuori fuorilegge’, il 4 marzo Servillo-Girotto-Mangaalavite, 7 marzo Amanda Sandrelli, 7 aprile Luca Barbarossa con ‘Roma è da tutti’. Spettacoli in programma alle 2130.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.