12122017Mar
Last updateMar, 12 Dic 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Il ritorno di Fabi: un 2017 da +30%. Le sneakers piacciono e a Mosca apre il primo negozio Barracuda

Barracuda colori

Il calzaturificio di Monte San Giusto, partito da Montegranaro, da sempre è un riferimento per l’uomo, in primis italiano. Lo è con il cuoio, ma lo è diventato negli ultimi anni con lo sviluppo del materiale flex Goodyear che ha convinto i mercati e lo sarà dal Micam in poi con due nuovi modelli di sneakers.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANARO – Un mercato in enorme crescita quello sneakers a livello mondiale. Ci sono quelle affermate marcate Nike, Adidas o NB.  Ci sono quelle delle grandi griffe, a cominciare da Gucci. Ci sono quelle che hanno capito prima di altri il valore del mercato, la veregrense Premiata. E ci sono ora i calzaturieri diventati grandi con il cuoio che hanno investito in materiali e design per realizzare un prodotto innovativo, come Fabi.

Il calzaturificio di Monte San Giusto, partito da Montegranaro, da sempre è un riferimento per l’uomo, in primis italiano. Lo è con il cuoio, ma lo è diventato negli ultimi anni con lo sviluppo del materiale flex Goodyear che ha convinto i mercati e lo sarà dal Micam in poi con due nuovi modelli di sneakers. Ma siccome Fabi non si accontenta e ha capito l’importanza della diversificazione del prodotto e del peso del brand, ecco che prosegue e si amplia l’investimento su barracuda, la linea sportiva del gruppo. “L’elemento che contraddistingue maggiormente le sneakers è l’estrema leggerezza, ottenuta contrapponendo materiali e colori” spiega l’azienda.

Per Barracuda la collezione è divisa in vintage-anticato, sistema originale del marchio, e i nuovi modelli di sneakers per cui ci sono già grossi ordinativi a livello europeo. “Agili come un assolo rock, le nuove “redhead” con l’iconica “B” di Barracuda incastonata tra lacci e suola sono state scientificamente programmate per sorprendere. Internamente ed esternamente “. Una crescita per il marchio portato nel mondo da Federico Buffa come testimonial che è confermata dalla decisione di aprire il primo negozio Barracuda: appuntamento al 28 ottobre a Mosca con l’inaugurazione. Una data non scelta a caso, visto che nella capitale dal 24 al 27 ottobre di terrà l’Obuv, la fiera più importante dopo il Micam per il settore calzaturiero.  “Milano e il MICAM, una città e un evento in continua evoluzione, aderiscono perfettamente ai concetti della nuova scarpa running Barracuda, guardando alle altre grandi del mondo a testa alta e con orgoglio” ribadiscono i titolari con un pizzico di orgoglio e senso di sfida al mercato dominato dai colossi dello sport.

Passo dopo passo la Fabi è riuscita a superare la crisi di qualche anno fa che ha portato a tagli di personale e a scelte anche difficili allivello id governance. Oggi, come dimostra l’apertura del negozio, torna in auge la Russia, da sempre mercato di riferimento. Per Fabi ottimi i sell out russi grazie a un vincetene riposizionamento e alla scelta di affrontare il mercato di Mosca, a livello nazionale cresce del 33% in quantità, sia con i franchising che con gli outlet, ormai punto di riferimento anche per i russi. Con il mercato internazionale che torna a sorridere e l’Italia che dimostra di apprezzare in particolare le sneakers, l’azienda Fabi chiuderà il 2017 di nuovo sopra i trenta milioni con una crescita del 30% di fatturato.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.