09232017Sab
Last updateSab, 23 Set 2017 1pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

I Bigioni aprono alla cordata Sutor: "Da sempre la Poderosa al fianco della società, se ci chiamano si lavora insieme"

bigionifratellicoppa

“Non vedo perché parlare di conflitti. Noi diamo da anni il nostro contributo, fornendo la squadra giovanile alla S.S. Sutor. quest’anno è l’Under 20 regionale”. Il punto è che l’operazione sulla serie C è avvenuta tutta nel silenzio, senza neppure una telefonata.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANARO – Il basket a Montegranaro, alla fine, rimbalza come da tutte le parti soprattutto se almeno uno dei due ha la palla in mano non ha intenzione di bucarla. È il caso della Poderosa della famiglia Bigioni che non si tira indietro nel commentare di fronte alla notizia che una cordata di imprenditori e cittadini sta rilevando la Sutor 1955, quella che gioca in serie C, usando il nome di quella storica gratuitamente.

“Non vedo perché parlare di conflitti. Noi diamo da anni il nostro contributo, fornendo la squadra giovanile alla S.S. Sutor. quest’anno è l’Under 20 regionale”. Il punto è che l’operazione sulla serie C è avvenuta tutta nel silenzio, senza neppure una telefonata: “A oggi non abbiamo rapporti con la Sutor 1955, siamo aperti a ogni collaborazione. Quando lo chiederanno noi stiamo qua. Nessuno scontro. Al palas di Montegranaro c’è spazio per tutti, la sera come per noi quando facevamo la serie C”. quello dell’uso del parquet della Bombonera è uno dei temi sul tavolo, già risolto dal regolamento della società, la Esasport, che lo gestisce: “Fino alle 20, la Bombonera deve essere usato dalla prima squadra e dal settore giovanile. Poi le altre squadre a pagamento” aggiungono i Bigioni che rivendicano il passato da sutorini doc.

“Abbiamo sempre collaborato come Poderosa e come famiglia Bigioni. Ho fatto parte del consorzio che ha aiutato la Sutor, quando noi facevamo la C ed eravamo da tutte e edue le parti, il grosso del nostro impegno economico è stato con la Triade. Abbia da sempre un ottimo rapporto con i proprietari e quindi la collaborazione c’è stata e ci sarà con la Sutor vera, con la serie C a oggi non siamo stati né contattati, né invitati a nessuna riunione. Porte aperte, noi siamo la serie A di Montegranaro e del territorio. Collaboriamo con loro se lo chiedono, come facciamo con altre squadre. Abbiamo 1996 e 1998 in giro per l’Italia, possiamo benissimo farli giocare a Montegranaro. E sarebbe auspicabile”.

È questa la nota amara: il non coinvolgimento che ha dato ‘impressione, in paese, di una operazione anti Poderosa: “Il nuovo presidente della Sutor 1955, quando sarà eletto, può contattarci. Siamo disponibili a tutto”. Nel mentre scompare il logo Sutor dalle maglie della Poderosa: “Avendo iniziato il nuovo percorso e progetto anche con i giovani, abbiamo fatto il luogo nuovo e dietro ci saranno tutti quelli delle altre società affiliate. La situazione non è chiara con la Sutor 1955, ma se vogliono lo spazio si trova” concludono Ronny e Riccardo Bigioni. La palla ora è nella metà campo della cordata veregrense.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.