10212017Sab
Last updateVen, 20 Ott 2017 5pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Mezzina, niente più tutor: da oggi autovelox fisso che multa senza contestazione

autoveloxstrada

Il passaggio della Fermo-Porto San Giorgio alla Regione ha portato alla disattivazione del sistema di rilevazione della velocità sulla quattro corsie, ma non quello sulla Mezzina. E anche per quanto riguarda la strada che collega il capoluogo alla costa, la Provincia chiede un intervento.

MONTEGRANARO – Niente più tutor, ma autovelox senza contestazione e multa immediata. La Provincia di fermo cambia marcia sulla Mezzina. Attenzioen quindi, perché non basterà più rallentare dopo aver passato il primo semaforo. Da oggi multa a chi supera il limite di velocità. “Dopo anni di decrescita degli incidenti stradali con esito mortale, si registra a livello nazionale una preoccupante inversione di tendenza, con un aumento delle vittime di incidenti stradali. Per fronteggiare questa nuova e critica situazione, con lo scopo di soddisfare gli obiettivi imposti dall’UE (riduzione del 50% delle vittime entro il 2020), una recente direttiva ministeriale ha individuato gli ambiti su cui rafforzare le azioni di controllo e prevenzione” spiegano dall’Ente guidato da Moira Canigola.

Il passaggio della Fermo-Porto San Giorgio alla Regione ha portato alla disattivazione del sistema di rilevazione della velocità sulla quattro corsie, ma non quello sulla Mezzina. E anche per quanto riguarda la strada che collega il capoluogo alla costa, la Provincia chiede un intervento: “È compito del nuovo gestore del tratto stradale provvedere a mettere in campo tutte le azioni per assicurare la sicurezza di un tratto fortemente oggetto di transito di autoveicoli”.

Nuove forme, come quella adottata sulla strada di competenza che comporta la trasformazione da “rilevamento della velocità media - tutor” a rilevamento di “velocità istantanea” con postazione. Il tuto continuando una costante politica contro la guida in stato di ebbrezza o sotto l’effetto di stupefacenti; l’eccesso di velocità; il controllo rigoroso del rispetto di utilizzo delle cinture di sicurezza e del casco protettivo; il contrasto di tutti quei comportamenti che costituiscono motivo di distrazione per il conducente e, in primo luogo, l’uso del cellulare e dello smartphone durante la guida.

“Si raccomanda a tutti gli automobilisti la massima attenzione nel rispettare i limiti di velocità su tutti i tratti stradali non solo per non incorrere nelle sanzioni previste dal Codice della Strada, ma innanzitutto per contrastare uno dei principali fattori che causano i sinistri stradali”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.