08232017Mer
Last updateMer, 23 Ago 2017 4pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Vaccini, Montegranaro usa il pugno di ferro: obbligatori per asilo e materna

giunta mgranaro

In Regione, invece, la discussione continua con i 5 Stelle pronti alle barricate: “Oggi l'irriverenza la maggioranza l’ha dimostrata nei confronti dei cittadini venuti in aula, e che hanno atteso ore per la discussione della mozione M5S n. 270 sul ricorso per la dichiarazione di illegittimità costituzionale della legge di conversione del decreto legge 7 giugno 2017, n. 73 (il famoso decreto "vaccini").

MONTEGRANARO – Scelta coraggiosa quella del sindaco Ediana Mancini a Montegranaro. Mentre in regione si discute sui vaccini sì, vaccini no, a Montegranaro si dettano linee precise: dopo la scuola materna, l'obbligo di vaccinazione verrà esteso anche all'asilo nido. Lo ha stabilito la Giunta che ha integrato il regolamento per l'ammissione allo stesso nido comunale, con la necessità da parte dei genitori di esibire insieme al certificato medico anche un documento attestante le vaccinazioni o un documento medico attestante l’esonero dalle stesse.

In Regione, invece, la discussione continua con i 5 Stelle pronti alle barricate: “Oggi l'irriverenza la maggioranza l’ha dimostrata nei confronti dei cittadini venuti in aula, e che hanno atteso ore per la discussione della mozione M5S n. 270 sul ricorso per la dichiarazione di illegittimità costituzionale della legge di conversione del decreto legge 7 giugno 2017, n. 73 (il famoso decreto "vaccini"). Hanno prima rifiutato la nostra richiesta di anticipare la discussione, appellandosi al fatto che il regolamento non prevede cambi di ordine del giorno "per far comodo a qualcuno": anche se quando fa comodo alla maggioranza più volte l'ordine del giorno è stato cambiato (come è successo anche oggi per impegni del Presidente). Poi hanno votato il rinvio della mozione. Bene, anche noi ci appelliamo al regolamento interno del Consiglio. Ai sensi dell'art. 28 del regolamento, il gruppo consiliare del M5S ed altri 4 consiglieri dell'opposizione (quindi più di 1/4 dei consiglieri in carica) ha chiesto la convocazione del consiglio per discutere la mozione. Il Presidente Mastrovincenzo ha ora il dovere di convocarlo entro 15 giorni da oggi. Per una questione importante come la tutela dei diritti noi del Movimento siamo disposti a venire in aula anche a Ferragosto”.

Di tutt’altra gestione la vicenda a Montegranaro, con l’assessore Cristiana Strappa che con forza ha voluto la modifica del regolamento: “I paventati pericoli sono solamente ipotesi che non sono state verificate con una collaudata sperimentazione seguita da protocolli redatti da istituti di ricerca e riconosciuti a livello mondiale. A sostegno delle ipotesi che i vaccini sono inutili o addirittura dannosi ci sono dichiarazioni di qualche dottore non sostenuta da sperimentazioni, documenti congressuali e protocolli. Ricordo gli ultimi fatti di cronaca con il morbillo e tetano. Siamo molto al di sotto dalla copertura vaccinale del 95% raccomandata dall’OMS che è quella che garantisce la cosiddetta 'immunità di gregge'. Questo è l’aspetto da sottolineare per i 'contrari' alle vaccinazioni. Si dovrebbe fare osservare che nel coprire la popolazione con i vaccini si tutelano anche coloro che per seri motivi non possono essere vaccinati e si impedisce all’agente eziologico di diffondersi fino a diventare endemico”.

r.vit.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Molotov contro i vigili di Fermo, il sindaco: "Chi sa, parli"

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.