09222017Ven
Last updateGio, 21 Set 2017 7pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Montegranaro affida il centro storico alla Cooperativa Agenzia Res, in prima linea nella gestione dei profughi

centromontegranaro

L'assessore Beverati: “Siamo contenti che la proposta presentata sia largamente sovrapponibile con le linee progettuali già definite nei lavori redatti in passato".

MONTEGRANARO – Da cooperativa passata alle cronache per la gestione dei profughi a cooperativa pronta a cambiare il volto del centro storico di Montegranaro. Ecco l’evoluzione della Cooperativa sociale ‘Nuova ricerca Res’ di Fermo che ha convinto, era anche l'unica partecipante, l’assessore Giacomo Beverati. Come mai questa scelta? Molto ha influito il professionista inserito nel progetto: Giovanna Paci. L’ex presidente dell’ordine degli architetti di Fermo è l’arma i più per cercare di recuperare spazi e riqualificare Montegranaro. “Siamo contenti che la proposta presentata sia largamente sovrapponibile con le linee progettuali già definite nei lavori redatti in passato. Va rimarcato che il soggetto selezionato mostra un quadro di solide relazioni territoriali con enti, università e soggetti istituzionali, oltre ad un profilo curricolare di tutto rispetto incentrato in particolare sui temi della co-progettazione sociale e della definizione di analisi di fabbisogno territoriale. La cooperativa ha al suo attivo una esperienza di oltre 25 anni di consulenza per la pianificazione nell’Ambito XX e un’attività di proficua collaborazione con la Regione Marche per la quale sta realizzando uno specifico percorso formativo”.

Tutto vero, anche se a livello di architettura, guardando il sito, si trova ben poco. I sei servizi messi in evidenza nella home page del sito sono: infanzia, anziani, minori e giovani, assistenza domiciliare, disabilità e psichiatria, immigrazione. Temi sociali che fanno dire all’assessore: “In merito al Social Housing essa ha avviato attività di ricerca e l’organizzazione di una fitta rete di contatti a livello nazionale. La cooperativa è da sempre attiva nella progettazione europea, nella partecipazione a bandi di finanziamento anche a livello nazionale e regionale”.

Di fronte a questo quadro, la presenza della Paci diventa fondamentale, considerando anche che è la progettista del piano di Lido Tre Archi che ha fatto ottenere al comune di Fermo otto milioni di euro di investimenti statali. “Espletate le ultime formalità, non rimane che metterci al lavoro con le associazioni ed i cittadini nel cammino partecipativo già avviato e cantierare, nei due anni di mandato che abbiamo davanti, azioni reali ed efficaci” conclude l’assessore. Alla Cooperativa vanno 11mila euro.

@raffaelevitali 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Terremoto, un anno dopo ho i corpi davanti agli occhi

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.