12132017Mer
Last updateMer, 13 Dic 2017 6am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners

Calepio, soluzione a un passo. Accordo Comune-curatela: bando entro 45 giorni

aronneperugini provincia

“Stiamo parlando di una cifra che si aggira sui 9milioni di euro, - afferma l’assessore all’urbanistica Aronne Perugini – per cui c’è la possibilità che il bando possa andare deserto”. Una eventualità che è stata considerata tant’è che “abbiamo concordato le modalità per procedere a successivi bandi per la vendita a stralci”.

MONTEGRANARO - Dopo due anni e mezzi di intenso lavoro, contatti, verifiche, approvazione di atti amministrativi per un nuovo piano di lottizzazione, trattative, risoluzione di contenziosi e progetti per le opere di urbanizzazione, l’amministrazione Mancini e la curatela fallimentare della Calepio Scavi si sono incontrati pochi giorni fa ed hanno fatto ulteriori passi avanti nel districare l’intricata matassa del progetto ‘Villaggio del lavoro’.

Il bando

Nell’ultima riunione tra Comune e curatela, sono stati messi a punto gli ultimi dettagli del bando che, nel giro di 45 giorni sarà pubblicato. Servirà a vendere tutte le aree di proprietà della Calepio, nella sola zona di Piane Chienti. “Stiamo parlando di una cifra che si aggira sui 9milioni di euro, - afferma l’assessore all’urbanistica Aronne Perugini – per cui c’è la possibilità che il bando possa andare deserto”. Una eventualità che è stata considerata tant’è che “abbiamo concordato le modalità per procedere a successivi bandi per la vendita a stralci”.

Opere di urbanizzazione

La risoluzione di questo annoso problema, più volte segnalato e denunciato dagli imprenditori che si sono insediati nel Villaggio del Lavoro su Piane Chienti, passa attraverso il bando: “Ciascuno degli acquirenti dovrà compartecipare (con una quota parte di proprietà calcolata in 17 euro al metro quadro) alla realizzazione delle opere di urbanizzazione necessarie per completare l’area” spiega Perugini.

Il discorso vale anche per le aree che non sono della curatela fallimentare. Il proprietario di un’area di 30mila mq dovrà realizzare oltre 500mila euro di opere nella sua proprietà e per realizzare 80mila euro di asfalti per le due vie laterali alla rotatoria, “un impegno che dovrà essere realizzato entro 30 giorni dalla firma della convenzione che stiamo finendo di definire e presto sarà sottoscritta. Siamo in attesa delle polizze fideiussorie e degli ultimi elaborati” prosegue Perugini.

Villaggio del Lavoro sulla Mezzina

Amministrazione e curatela hanno cominciato a lavorare anche sull’area industriale prevista lungo la Mezzina. “Siamo d’accordo nel procedere a una riduzione della superficie e ad un accorpamento della volumetria sulla superficie restante. Vorremmo ridurre l’area insediata e redistribuire questa volumetria sull’area edificabile residua per consumare meno suolo e per renderla più appetibile, con opere di urbanizzazione meno costose” conclude Perugini.

I tecnici del Comune e della curatela si sono già messi al lavoro per dare seguito alle indicazioni ricevute e, appena ogni aspetto sarà chiarito, sarà predisposta la variante da portare in consiglio comunale. Al riguardo, al momento, non sono state previste tempistiche.

La manutenzione della viabilità cittadina

Nei giorni scorsi, sono stati completati importanti lavori lungo via Vittorio Veneto, nel centro abitato, e in via Papa Giovanni XXIII per oltre 30mila euro. Ulteriori interventi saranno effettuati nei prossimi mesi, in altre zone della città.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Fede, giovani e integrazione: i primi pensieri fermani di monsignor Pennacchio

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.