08242019Sab
Last updateSab, 24 Ago 2019 11am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

San Liborio ha un nuovo polo sportivo. Mancini: 'Lo intitoliamo a Giuseppe Temperini'

lib15
libo5

Settecentomila euro di lavori, seguiti passo passo dagli assessori Ubaldi e Aronne Perugini: “Avremmo potuto anche inaugurarla prima delle elezioni, ma abbiamo voluto che fosse perfetta, in ogni dettaglio".

MONTEGRANARO - “Ora tenetela come se fosse vostra”. È questo il messaggio che don Giacomo manda ai ragazzi di Montegranaro dopo il taglio del nastro del polo sportivo di San Liborio: “Usiamo questa grande struttura in maniera responsabile”. Ed è il minimo, perché da oggi il quartiere ha davvero un motivo in più per dire grazie all’amministrazione Mancini, presente compatta con Giunta, consiglieri e presidente del Consiglio. La struttura è bella e funzionale, tra l’altro anche protetta con 5 telecamere donate da un cittadino e già installate. Una palestra per basket e calcio a 5, quella che venne definita ‘palestrina’ durante la campagna elettorale. E invece è pronta anche per le partite. “Sarà il cuore dei settori giovanili” precisa l’assessore allo Sport Endrio Ubaldi. Ma non solo, perché all’esterno c’è un campo da beach volley, “un unicum per la zona”, un parco giochi e il classico playground che a Montegranaro non può mancare.

Settecentomila euro di lavori, seguiti passo passo dagli assessori Ubaldi e Aronne Perugini: “Avremmo potuto anche inaugurarla prima delle elezioni, ma abbiamo voluto che fosse perfetta, in ogni dettaglio. E quindi siamo qui oggi, ma potevano esserci anche gli altri. questo polo sportivo è di Montegranaro” ribadiscono. Ubaldi è dal 2009 che sogna questo momento e l’amministrazione guidata da Ediana Mancini l’ha reso possibile.

Per questo pomeriggio di festa sono arrivati a Montegranaro l’assessore regionale Fabrizio Cesetti, il consigliere regionale Francesco Giacinti e anche il sindaco amico di Montegranaro, il primo cittadino di Monte San Giusto, Andrea Gentili. “Questo spazio lo abbiamo voluto. Abbiamo ritenuto fin da subito quali dovessero essere gli spazi di cui questo paese aveva bisogno. Ci servono luoghi per i giovani, per gli sportivi, per le famiglie. Servono luoghi in cui stare bene e insieme. San Liborio mancava di spazi e già ogni sera questo luogo è pieno. Lo completeremo, lo cureremo nel dettaglio, abbiamo ascoltato i suggerimenti e metteremo i tavoli per poter dare alle famiglie spazi magari per organizzare un compleanno” sottolinea il sindaco Ediana Mancini.

La struttura polifunzionale verrà intitolata, dopo la procedura in Consiglio comunale, a Giuseppe Temperini. Scatta un lungo applauso, concordano con il sindaco le centinaia di persone presenti. “Abbiamo scelto lui perché amava lo sport e ha aiutato decine di giovani e società sportive. Era un uomo generoso. Ci piace che i luoghi siano associati a persone che rappresentano un esempio. E ancora di più oggi ci servono maestri e modelli da emulare”.

Endrio Ubaldi in chiusura manda un messaggio a Fabrizio Cesetti: “Noi siamo il vero capoluogo regionale dello sport. Abbiamo serie A nel basket, nelle bocce, nel baseball, nel softball. Stateci vicini”. “L’assessore sorride: “Siamo di fronte a un luogo di aggregazione, di comunità per crescere tutti meglio. La Regione c’è sempre”.

Se i lavori sono andati al meglio, merito anche dell’assessore Aronne Perugini, che con il collega Roberto Basso, ha seguito il cantiere. “Dobbiamo dotare di campi la nostra città, anche per evitare la continua diaspora in altri comuni. In questo percorso oggi facciamo una tappa importante. stiamo regalando alla comunità luoghi di socializzazione, mentre il mondo va verso l’egoismo e la vita davanti a un cellulare. Il futuro è crescere insieme e poter giocare insieme a basket e pallavolo, piuttosto che da soli. Così è nata viale Gramsci e poi largo Conti. Chiuso il cantiere di San Liborio, partiremo a settembre con La Croce, riqualificando tutta l’area”.

La struttura c’è, “merito della ditta di Fermo, a riprova che quando è del posto la differenza si vede”, ora lo spazio deve vivere. La palla passa ai giovani, al futuro di Montegranaro, quelli che non appena la banda ha smesso di suonare hanno riempito ogni campo.

Raffaele Vitali

 

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.