08242019Sab
Last updateSab, 24 Ago 2019 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

Preparatevi a sognare: al Veregra Street si balla, si ride, si recita e ci si sposa

veregra2019

L’anteprima di Montemonaco ha dato forza a tutti: Cornice di pubblico importante e soprattutto vogliosa di interagire. Con gli artisti che hanno raccolto 650 euro di cappello alla Pro Loco di Montemonaco.

MONTEGRANARO – "Siamo ancora qui”. Cita Vasco il sindaco Ediana Mancini per presentare la nuova edizione del Veregra Street che un anno fa fece ‘il botto’ con l’inaugurazione dello splendido murales. “Un festival ricco di artisti, ci attendiamo migliaia di persone. ormai il Veregra è parte dell’immaginario e della conoscenza del territorio. È uno degli eventi imperdibili del Fermano” sottolinea il sindaco Ediana Mancini.

Grande lavoro, come sempre, per Peppe Nuciari. A Cristiana Puggioni, assessore alla Cultura, il compito non facile di supportare appena nominata la manifestazione più impegnativa. Ma la voglia e la conoscenza della rassegna la rendono serena. Confermati dal 21 al 29 giugno il Veregra Children e il Veregra Food, con una ventina di street food, dall’Asado alla crescia di Urbino. “Tre aperitivi per bambini con fiabe e laboratori oltre ai bio succhi” aggiunge l’assessora Puggioni. “Vedere i vicoli animati ci riempie di fiducia, la gente si dà e apre le porte di casa, mette a disposizione i balconi e tre case diventeranno palco di un teatro d’improvvisazione”.

L’anteprima di Montemonaco ha dato forza a tutti: Cornice di pubblico importante e soprattutto vogliosa di interagire. Con gli artisti che hanno raccolto 650 euro di cappello alla Pro Loco di Montemonaco. Un gesto importante per chi vive con quelle risorse” sottolinea Peppe Nuciari che ha organizzato una imponente campagna pubblicitaria a livello di manifesti, da Foligno ad Ancona.

Anteprime e co-produzioni arricchiscono il festival che vedrà la presenza di compagnie mai viste in Italia. Confermato il rapporto con l’Amat per il percorso di danza moderna e contemporanea. “Sempre più coinvolte le associazioni di Montegranaro, che hanno in gestione numerosi spazi, molti legati al cibo”.

Due i fine settimana coinvolti “per evitare di impattare in maniera meno invasiva sulla città” ribadisce Nuciari snocciolando il programma che culminerà con la notte bianca di sabato 29 “Novità, se vogliamo chiamarla così, torna il dopofestival affidato a Macchini in piazzetta Bassi, seguito dal dj-set di Città Vecchia Joung”.

Prosegue anche la Poetici invasion international showcase all’interno di case private sulla collina veregrense. Appuntamento il 10 e 11 luglio per 12 compagnie, di cui 8 estere. Ci saranno dieci direttori di festival europei e dieci italiani per valutare gli spettacoli. “Ognuno selezionerà uno spettacolo per inserirlo nella propria rassegna” chiosa Nuciari che punta anche sulla storia con due mostre, una realizzata da Alessio Santoni e Francesco Marilungo sulla scalinata Carifermo, e una degli Amici della musica in piazza.

La chicca è il matrimonio tra due artisti di strada che verrà celebrato dal sindaco Mancini. “I due si sposeranno sui trampoli, nel foyer del teatro, il 29 agosto. E poi lo replicheranno in forma artistica durante lo show in piazzetta delle erbe”.

Garantito il servizio navetta. Come tornano gli sponsor, con la Carifermo in testa. “Non possiamo dire di no al Veregra Street, che da 21 anni prosegue. E non è scontato, soprattutto quando ogni anno aumentano qualità e quantità dello spettacolo. E lo fa, fattore che ci ha convinto, unendo realtà diverse, abbinando cultura e cibo al teatro. Noi siamo in prima linea per dare sostegno al mondo del sisma, la vostra anteprima a Montemonaco per noi è un ulteriore grande prova di impegno, come quello che mettiamo noi che abbiamo aperto un bancomat proprio in quel comune rimasto senza”.

C’è la Carifermo, forse ci sarà qualcun altro: “Stiamo attendendo il bando della Camera di commercio, il marchio lo abbiamo messo sulla fiducia”.

Chi crede da sempre nel Veregra è l’Amat, con Raimondo Ercolai: “Questa è una eccellenza della Regione. Il programma è di alto livello. noi seguiamo un aspetto, ma in realtà è tutto il festival che ci conquista. La forza dell’amministrazione e di Nuciari di investire risorse sono un grande merito: qualità, presenza di pubblico, notti in città e divertenti, nulla è lasciato al caso”.

Chiude con un messaggio chiaro Nuciari: Dobbiamo fare reti con il territorio, con le altre organizzazioni, con l’Italia e con l’Europa. Se portiamo compagnie particolari è perché riusciamo a metterci insieme a Monte San Giusto, a Proscenio teatro, a Pennabilli, a Brescia, a San Giovanni in Marignano. Così si decreta il successo”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.