08252019Dom
Last updateDom, 25 Ago 2019 10am

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

VTEM Banners
VTEM Banners

La super squadra di Ediana Mancini: assessori e consiglieri pieni di deleghe. Franceschetti capogruppo

giuntamaggioranzamgr

La Mancini ha assecondato interessi e inclinazioni dei consiglieri “che sono pronti a dedicare tempo alla città, togliendolo a lavoro e famiglia. E questo mi rende felice, perché il sindaco e la Giunta, un tempo era di sette oggi di cinque, hanno bisogno di essere coadiuvati”.

di Raffaele Vitali

MONTEGRANARO – “Arriva in anticipo, è tra le più belle, ma chi ce l’ha un sindaco come noi?”. Inizia con il sorriso l’era Mancini-bis, con le parole dei suoi super assessori Ubaldi e Beverati. Chi arriva un po’ in ritardo è invece la neo assessora Puggioni, “le dirò che la puntualità per me è importante” ribadisce Ediana Mancini col sorriso.

“Vi presento la mia squadra, ho firmato ieri le deleghe agli assessori e ai consiglieri eletti che hanno avuto delle deleghe in base a preferenze e interessi mostrati in campagna elettorale” spiega la sindaca che si è presentata con un abito blu elegante sotto una giacca a righe e due orecchini luccicanti. Con lei gli assessori e i consiglieri: sette donne e cinque uomini.

La Mancini ha assecondato interessi e inclinazioni dei consiglieri “che sono pronti a dedicare tempo alla città, togliendolo a lavoro e famiglia. E questo mi rende felice, perché il sindaco e la Giunta, un tempo era di sette oggi di cinque, hanno bisogno di essere coadiuvati”. Il voto ha premiato il lavoro della prima era Mancini: “I cittadini hanno saputo distinguere tra voto politico, le Europee, e quello locale. Noi ci siamo mossi sulla presentazione di quanto fatto e di quello che faremo. Questo ha pagato, nonostante la campagna accesa”.

Confermati gli assessori con l’ingresso di Cristiana Puggioni che avrà Cultura, istruzione, biblioteca comunale ed eventi: “Un assessorato che si intreccerà con il commercio e il centro storico”. Assessore al Bilancio, al personale, allo Sport, alla Municipale e al risparmio energetico, “penso agli impianti sportivi”, è il vicesindaco è Endrio Ubaldi. Ad Aronne Perugini restano Urbanistica e Lavori Pubblici “confermate perché ha seguito questioni complesse con grande competenza. A Roberto Basso l’Ambiente, l’innovazione tecnologica, la viabilità e ottiene il commercio. Il cambio è per Giacomo Beverati, spiega il sindaco: “L’assessore Puggioni alla prima esperienza politica e amministrativa si farà le ossa ed essendo insegnante, pur con permessi che la legge le consentirà di prendere, non potrà garantire una presenza quotidiana. Per questo ho deciso di affidare i Servizi sociali, gestiti per anni molto bene da Cristiana Strappa, a Beverati. Un settore complesso e che richiede di essere seguito puntualmente, tra finanziamenti regionali e progetti d’Ambito che richiedono capacità e prontezza per essere intercettati”.

La richiesta a Beverati ha avuto bisogno di qualche giorno in più per la risposta, ma poi è arrivato il sì. “A Beverati resta comunque il centro storico e la rigenerazione urbana, considerando i progetti avviati e che lui conosce al meglio. Tra i progetti spostare il polo museale nell’ex ospedale”. All’architetto anche l’edilizia residenziale pubblica, forse la patata più bollente dell’amministrazione che ha cambiato il regolamento, con criteri restrittivi per gli extracomunitari, pochi mesi prima di chiudere il quinquennio.

Il sindaco mantiene per sé la sanità, “la partita dello sviluppo economico con l’area di crisi complessa”, politiche giovanili e la promozione turistica.

Ci sono poi i consiglieri di maggioranza: “Proporremo Laura Latini come presidente del consiglio comunale, che sarà così la prima donna a ricoprire quel ruolo. Non solo, sarà anche al mio fianco nella promozione turistica, il nido, i rapporti con le associazioni e i quartieri con l’obiettivo di arrivare alle consulte dei quartieri”.

Deleghe per ogni consigliere. Andrea Franceschetti è il capogruppo designato e avrà la delega al centro storico “e lavorerà con Beverati e Perugini, oltre che con la Puggioni per gli eventi in centro”. Maria Ercolani “lavorerà sui progetti ambientali e i percorsi turistico ambientali, partendo dalle ciclabili. Seguirà anche le mense scolastiche”. Nazarena Falcon “collaborerà con me per la sanità per cercare di accrescere i servizi, a che in vista della progettazione futura come un giardino. Aiuterà anche Beverati a livello di servizi socio-sanitari e nei progetti di prevenzione, cercando di creare una rete tra le associazioni di volontariato per evitare sovrapposizioni. Seguirà anche i rapporti con le comunità straniere”. Cristiana Strappa seguirà i rapporti con la casa di riposo, terme e centro sociale anziani”. Infine Isabella Ferretti “che sarà l’anello di congiunzione tra i quartieri e il Comune e avrà l’obiettivo di far nascere centri di ascolto itineranti tra i quartieri, partendo da villa Luciani, con thè e caffè con la Giunta”. “Magari uno spritz” precisa il ‘giovane’ del gruppo Roberto Basso. Alla Ferretti anche il baratto amministrativo.

Tanto da fare, ma grande gruppo: la sfida è che la squadra lavori in piena sintonia e l’interazione cresca per il bene di Montegranaro. “Abbiamo tanti progetti in cantiere e siamo contenti che le inaugurazioni le faremo tutte noi. Saranno mesi intensi e sereni”. Prossima settimana la prima giunta, il consiglio sarà venerdì 14 alle 20 “sperando che la città partecipi”.

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Pettinari: la mafia si combatte con piccoli gesti

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.