05222019Mer
Last updateMar, 21 Mag 2019 8pm

facebook gplus 32 twitter  RSS icon

Iscriviti al nostro canale Youtube

Omissioni d'atti d'ufficio, il sindaco Mancini: 'Io indagata? Mai ricevuto nessun avviso'

edianamancini

Ma, seppure il sindaco dica di non aver ricevuto atti ufficiali, l’inchiesta c’è. La prova è in un documento che lei stessa ha in mano, recuperato dagli assessori Aronne Perugini ed Endrio Ubaldi “questa mattina” ribadiscono.

MONTEGRANARO - “Avviso di garanzia? Non ho ricevuto nulla. Non mi risulta di essere indagata per alcun reato. Ritengo scandaloso che si dia una informazione non vera su un sindaco, in un momento delicato di   campagna elettorale con una notizia che può generare convinzioni e falsi convincimenti”. Ediana Mancini commenta così la notizia pubblicata sul Resto del Carlino in merito a una indagine della Procura che la riguarda e relativa a un esposto di un privato su una mancata bonifica. Lo ribadisce più volte: “Non so nulla, mai ricevuto nulla”. Ma, seppure il sindaco dica di non aver ricevuto atti ufficiali, l’inchiesta c’è. La prova è in un documento che lei stessa ha in mano, recuperato dagli assessori Aronne Perugini ed Endrio Ubaldi “questa mattina” ribadiscono. Un atto firmato dal Gip che concede 90 giorni di proroga agli accertamenti in corso con una integrazione che prevede di indagare anche a carico del sindaco Mancini e di due funzionari regionali. Quindi, riassumendo, l’inchiesta penale per una presunta omissione di atti di ufficio c’è, ma al sindaco, stando alle sue parole di stamattina, non è mai stato notificato nulla.

Nel merito della vicenda il primo cittadino non vuole entrare. “Se ci sono accertamenti giudiziari, abbiamo massimo rispetto – ribadisce -. Ma assolutamente nessun reato mi è stato mai contestato e non ho mai ricevuto un avviso di garanzia”. L’assessore Perugini interviene, anche come avvocato: “Non sarebbe né il primo caso né l’ultimo che un amministratore debba rispondere di un reato come ‘omissione di atti d’ufficio’. Il problema di questa vicenda è che non c’è nulla. L’avviso di garanzia è quello con cui il Pm avvisa l’indagato che è diventato imputato e che la Procura intende procedere nei suoi confronti, dando 20 giorni di tempo per presentare la propria difesa. Tutto questo non c’è. Noi sappiamo solo che c’è un esposto che ha portato all’avviso di garanzia per due funzionari del Comune e per cui c’è stata la prima richiesta di archiviazione da parte dell’allora procuratore Seccia. Il privato – spiega l’assessore - ha fatto opposizione. Nuova indagine, nuovo pm, nuova richiesta di archiviazione. Lo ribadisco anche per far capire di cosa stiamo parlando. Il privato ha presentato una seconda opposizione e il Gip ha chiesto al Pm di indagare ancora. Questa è una decisione di dieci giorni fa”.

Un passaggio politico lo fa il vicesindaco Endrio Ubaldi: “Questa mattina tutti ci siamo stretti umanamene al sindaco. Noi siamo compatti e corriamo verso il voto”. Anzi, aggiunge la Mancini: “Ho ricevuto molti attestati di stima e vicinanza da sindaci del Fermano. Sappiamo quello che significa amministrare e correre il rischio di dover rispondere ad accuse infondate. Se qualcuno pensa di strumentalizzare questo fatto si sbaglia. Questa vicenda rafforza in me la determinazione di proseguire e andare avanti con una campagna elettorale fatta dall’alto dei fatti. Per chi vuole cavalcarla è un boomerang, meglio usare in maniera corretta anche i social” ribadisce mandando un messaggio agli haters.

@raffaelevitali

VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners
VTEM Banners

Ponte di Rubbianello: cinque anni di nulla dopo il crollo

Bookmakers bonuses with www gbetting.co.uk site.